Quotidiani locali

Orelik sarà operato. Stagione finita

Per il lituano la lesione del tendine rotuleo del ginocchio sinistro. Out dai sei agli otto mesi

MESTRE . «Gli esami effettuati in mattinata a Monastier hanno confermato i sospetti avuti già domenica sera a Milano: Orelik ha riportato la lesione del tendine rotuleo al terzo prossimale del ginocchio sinistro con breccia di due centimetri e lesione di tipo chirurgico». Michelangelo Beggio, medico sociale della Reyer è seduto al fianco di coach De Raffaele quando emette la diagnosi che spazza via ogni minima illusione. «È un infortunio grave, serviranno sei-otto mesi per il recupero». L’ala lituana è crollata a terra al 3’ del terzo periodo della partita al Mediolanum Forum, mentre si stava lanciando in contropiede per finalizzare un lancio lungo di Marquez Haynes. Immediata la sensazione che si trattasse di un problema serio. Ieri pomeriggio Orelik era al Taliercio, rimesso in piedi e “armato” di stampelle, un infortunio che non capita spesso nel basket, l’esempio più famoso è quello del calciatore Ronaldo, allo stadio Olimpico di Roma, quando giocava nell’Inter. Un infortunio che richiederà l’intervento chirurgico. «È un tipo di lesione sulla quale bisogna intervenire in tempi non lunghi, dopo l’operazione Orelik dovrà stare immobile per un po’. Parleremo con lui, vediamo anche dove preferisce effettuare l’intervento, trattandosi anche di un giocatore straniero». L’infortunio di Orelik è l’ultimo di una lunga sequenza che ha penalizzato la Reyer a partire dall’estate: l’intervento alla schiena di Stefano Tonut (4 settembre), rientrato dopo tre mesi e mezzo, il primo infortunio di Michael Jenkins (23 novembre), tornato in campo
a Brescia il 17 dicembre, lo stop di Michael Bramos ad Avellino (3 dicembre, lesione di secondo grado del tendine del grande gluteo della gamba sinistra), rivisto in campo domenica a Milano, infine il secondo infortunio muscolare di Jenkins prima di Natale e ancora out. (m.c.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon