Quotidiani locali

Inzaghi: «Siamo pronti per Salerno»

Il tecnico prepara la sfida dell’Arechi mentre Marco Firenze si candida per una maglia: «Disponibile per tutti i ruoli»

MESTRE. Un tempo per scaricare le tossine, per rimettersi in movimento, dopo che a fine dicembre il neotecnico Atzori non lo aveva fatto scendere in campo nelle ultime due partite contro Ternana e Cittadella. Marco Firenze ha debuttato a Pordenone con la maglia del Venezia, amichevole fin che si vuole, ma ultimo test in vista della ripresa del campionato di Serie B a Salerno. «Sono arrivato solo giovedì pomeriggio, ho fatto due allenamenti, non conosco ancora nemmeno tutti i nomi dei miei nuovi compagni di squadra» racconta l’attaccante genovese giunto in prestito dal Crotone via Pro Vercelli, «sono un po’ giù fisicamente non avendo giocato le ultime due gare di campionato perché sapevo che a gennaio avrei cambiato squadra. Il mio obiettivo principale, adesso, è mettermi a posto sul piano fisico. Sono in una squadra forte, felicissimo di essere arrivato al Venezia. Nel’ultima parte del girone d’andata ho anche avuto un problema fisico che mi ha limitato, spero di ritornare il più rapidamente possibile al 100% della condizione. Spingerò tanto in questi giorni che precedono il ritorno in campo a Salerno. Ho quasi una settimana intera, intanto, per avvicinarmi ai miei compagni, per il Cesena avrò già ritrovato la condizione migliore». Inzaghi ha utilizzato Marco Firenze come mezzala a sinistra, ruolo ricoperto nelle ultime partite da Pinato. «Credo che sia il mio ruolo ideale. Il 3-5-2 ti porta a essere un po’ più difensivista, ma quest’anno ho giocato praticamente in tutti i ruoli da centrocampo all’attacco, in base alle esigenze della squadra. Ho parlato Inzaghi, sono a sua completa disposizione e farò quello che mi chiede. Personalmente credo che la mezzala sia il mio ruolo più congeniale».

Sulla prestazione di Firenze a Pordenone, 45’ nell’undici iniziale come mezzala a sinistra, si è soffermato anche Pippo Inzaghi. «È un giocatore che conosco, importante per la categoria. Non ha giocato le ultime due partite con la Pro Vercelli, l’ho visto un po’ stanco, ma adesso che si sta allenando con noi ritroverà la condizione migliore. È un’alternativa preziosa».

E sul Venezia? «Noi siamo tranquilli, ci aspetta una partita impegnativa a Salerno, però siamo pronti. Anche a Pordenone la squadra ha disputato una buona gara, su un campo difficile, tutti si sono impegnati. Ho cercato di provare qualcosa di nuovo, era un test impegnativo che ci serviva». Gli allenatori devono convivere con il mercato invernale... «Gennaio purtroppo è il mese del mercato, dico purtroppo perché i giocatori vanno e vengono. La società
ha fatto un ottimo acquisto con Firenze, adesso aspettiamo un difensore e due attaccanti, come ha detto il presidente, perché abbiamo bisogno di questi giocatori. Tutte le squadre si stanno rinforzando e il campionato diventa sempre più complicato».

Michele Contessa

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon