Quotidiani locali

Mestre con il Cittadella È fatta per Martignago arriva in prestito

MESTRE. Il Mestre oggi alle 14.30 scenderà in campo contro il Cittadella al Mecchia per una sgambata dopo 5 giorni di lavoro. «Saremo un po’ pesanti imballati ma l’abbiamo messo in preventivo....

MESTRE. Il Mestre oggi alle 14.30 scenderà in campo contro il Cittadella al Mecchia per una sgambata dopo 5 giorni di lavoro. «Saremo un po’ pesanti imballati ma l’abbiamo messo in preventivo. Giocare contro il Cittadella», spiega mister Zironelli, «è un mio gesto scaramantico anche perché quando ero collaboratore per il ritiro dei giocatori disoccupati i padovani facevano sempre una partita contro di noi, tanto che alla fine erano diventati dei veri e propri partner. Sono una bella realtà, ne conosco il presidente e sono una società modello che può insegnare molto al Mestre dal punto di vista dell’organizzazione. A Mestre abbiamo più del doppio dei loro abitanti, se avessimo uno stadio chissà quanti tifosi potremmo avere».

Intanto arriva l’ufficialità di Martignago in prestito dal Pordenone. È lo stesso Zironelli ad annunciarlo. «Siamo agli ultimi dettagli ma direi che è fatta e se è pronto, visto che non c’è più Bussi, Pozzebon è infortunato e Neto non lo rischio, potrebbe anche giocare subito. È un classe ’91, l’età giusta per buttarsi. Ha un profilo interessante che seguivamo da un po’. Arriva in prestito e sa giocare come esterno sia a destra che a sinistra e può ricoprire altri ruoli. Per lui il Mestre può essere il suo trampolino di lancio, sono certo che ci darà una grossa mano».

Un paio di giocatori che hanno riportato delle contusioni non saranno rischiati.. «Farò giocare chi ha fatto meno minuti», continua Zironelli, «e qualche giovane. È una partita che serve a mettere minuti sulle gambe».

Capitolo Sodinha che molti avvicinano al Mantova. «So solo che giocatore e società si sono parlati. Sodinha
fisicamente sta bene e si allena regolarmente, normale che alcune società si interessino a lui ma non neghiamo che da uno come Felipe ci aspettavamo di più, ma tempo per vederlo giocare come sa ce n’è ancora. Poi si prenderanno eventuali decisioni».

Gian Nicola Pittalis

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro