Quotidiani locali

Vai alla pagina su Venezia Calcio
Il Venezia insiste per Vido ma spunta  l’idea Denis

Venezia Calcio

Il Venezia insiste per Vido ma spunta l’idea Denis

Calcio serie B. L’ex atalantino (36 anni) ha giocato anche nel Napoli con Rinaudo  Il diesse: «Ci siamo sentiti al telefono, non credo che voglia tornare in Italia»

MESTRE . Non è stato semplice privarsi di Stefano Moreo, le offerte del Palermo al Venezia e al giocatore non potevano essere rispedita al mittente. «La partenza di Stefano Moreo non è stata indolore» ammette Leandro Rinaudo, responsabile dell’area tecnica, «ma l’offerta, anche economica, che è arrivata dal Palermo era di quelle che non si potevano non prendere in considerazione. Moreo era un giocatore su cui Inzaghi contava, adesso vediamo di sostituirlo nel miglior modo possibile. Credo che sia stata un’operazione soddisfacente per il Venezia e per il giocatore, che ho fortemente voluto un anno e mezzo fa perché conoscevo le sue qualità». E dalla Sicilia, l’attaccante milanese, ha mandato parole al miele verso il Venezia attraverso il sito del Palermo. «Devo ringraziare Rinaudo, che mi ha voluto e lanciato, merito suo e di Inzaghi se adesso posso vivere questa opportunità che mi ha concesso il Palermo». Moreo in prestito, contratto prolungato, e riscatto del Palermo a giugno. Intanto arrivano sirene dalla Serie A per Sinisa Andelkovic, che sembra aver destato l’interesse del Sassuolo, a caccia di un difensore, nel listino insieme a Paletta, De Maio e Rossettini anche l’ex palermitano.

«In difesa siamo a posto» osserva Rinaudo, «Perticone? È un giocatore che se si muove va a fare il titolare e noi siamo ben messi in quel ruolo». Proposte sono arrivate per Signori e Fabris, contatti dalla Spagna per Geijo, che continua a rimanere nel taccuino dei desideri della Pro Vercelli. «In mezzo al campo? C’è Firenze. Marco è un giocatore polivalente, che può fare la mezzala, il trequartista o la punta esterna a sinistra». Più o meno come fa Falzerano a destra. Restano, quindi, le due punte da portare alla corte di Inzaghi: il Venezia continua a seguire Luca Vido, attaccante dell’Under 21 rientrato all’Atalanta la scorsa estate dopo aver giocato a Cittadella. Nato a Bassano del Grappa, il giovanissimo Vido ha giocato nel Favaro fino agli otto anni, quando ha spiccato il volo per Treviso e poi Padova, tappa intermedia per andare successivamente al Milan. Nelle ultime ore è spuntato anche il nome di German Denis, trentaseienne attaccante argentino con passaporto italiano, che ha lasciato l’Italia nel 2016 per ritornare in patria e giocare con Independiente e Lanùs. «Ci sono state solo delle telefonate» ammette Leandro Rinaudo, «conosco bene Denis dai tempi in cui giocavamo a Napoli. È difficile che lui ritorni in Italia, ma non si sa mai...». Su Denis si è mosso anche il National Montevideo, con il Lanùs ha segnato cinque reti in 12 gare, a inizio dicembre era stato contattato anche dalla Cremonese.

Ieri primo allenamento al Taliercio per Marco Firenze, che ha ereditato il numero 11 da Stefano Moreo. Geijo è rientrato in gruppo, allenamento
differenziato per Russo e Domizzi. Ufficiale il passaggio al Catania di Giuseppe Caccavallo in prestito con riscatto in caso di promozione in Serie B degli etnei. Marco Bellati, centrocampista classe 1999 della Primavera è in prova alla Triestina.

Michele Contessa

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik