Quotidiani locali

calcio, la serie B alla sosta 

Venezia, che frenata: solo la Pro Vercelli peggio negli ultimi 7 turni

MESTRE. Un anno indimenticabile per il Venezia, il 2017, con il ritorno in Serie B dopo 12 anni, la conquista della Coppa Italia di Serie C e il triplete fallito all’ultimo respiro con il secondo...

MESTRE. Un anno indimenticabile per il Venezia, il 2017, con il ritorno in Serie B dopo 12 anni, la conquista della Coppa Italia di Serie C e il triplete fallito all’ultimo respiro con il secondo posto in Supercoppa di Lega al cospetto del Foggia. Quarantasei partite disputate in gare ufficiali: 24 fino a giugno, tra campionato (17), Coppa Italia (5) e Supercoppa (2), con 15 vittorie, 6 pareggi e soltanto 3 sconfitte; 22 da agosto a dicembre (21 in campionato e 1 in Tim Cup) con 6 successi, ben 11 pareggi e 5 passi falsi. Nell’anno solare gli arancioneroverdi hanno realizzato 63 reti (40-21), subendone 42 (21+21). Il ritorno in B è stato finora ammortizzato bene dal Venezia, che è quasi sempre stato dentro alla zona playoff, toccando anche il vertice della classifica dopo la vittoria sull’Empoli (21 ottobre). Un cammino che si può suddividere in tre tranche, considerando le 21 partite giocate, in cui si nota il cammino da promozione tenuto dalla squadra di Pippo Inzaghi tra l’ottava e la quattordicesima giornata quando ha conquistato quasi la metà (14) dei punti (29) che ha in classifica con 4 vittorie, 2 pareggi e 1 sconfitta (a Cittadella), 11 reti realizzate e 7 subite. Discreto anche il percorso nelle prime 7 giornate con 10 punti messi in saccoccia, sempre una sola sconfitta (in casa con il Parma), con due vittorie esterne (Bari e Terni) e 4 pareggi. Da rivedere, invece, l’ultima parte del girone d’andata, complici anche i troppi pareggi (5) e nessuna vittoria all’attivo, con le sconfitte contro Novara (al Penzo) e a Pescara, soltanto 5 gol realizzati e 8 al passivo. Nelle ultime 7 giornate solo la Pro Vercelli (2 punti) ha avuto un percorso peggiore del Venezia (5), pari a Salernitana e Foggia. Singolare anche che il Venezia abbia conquistato più punti in trasferta (15 in 11 gare) che non
al Penzo (14 in 10).

Anno nuovo iniziato al riposo per il Venezia, giocatori a casa fino a domenica, poi la ripresa con l’amichevole di sabato 13 a Pordenone (ore 14.30). Da domani il pallino passa nelle mani del direttore sportivo Leandro Rinaudo per il mercato. (m. c.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro