Quotidiani locali

Vai alla pagina su Venezia Calcio
Il Venezia cerca punti a casa Zeman

Venezia Calcio

Il Venezia cerca punti a casa Zeman

Calcio Serie B. La granitica difesa di Inzaghi sfida un attacco che fa paura: oggi a Pescara torna Modolo, Domizzi ancora out

VENEZIA. Si chiude un anno straordinario per il Venezia e Filippo Inzaghi sogna di festeggiare con una vittoria varcando, o quanto meno raggiungendo, quota 30. Poi ci sarà la sosta (con amichevole sabato 13 gennaio a Pordenone), tre settimane di preparazione prima di ritornare in campo a Salerno (20 gennaio) e i riflettori saranno puntati su Leandro Rinaudo per gli assestamenti dell’organico. Il Venezia cerca di interrompere la striscia senza vittorie arrivata a sei, anche se il Pescara di Zeman proverà a imporre il suo gioco offensivo contro la seconda miglior difesa della Serie B. Venezia che punta a consolidare la sua posizione in zona playoff, tenendosi molto alla larga dalla palude dei playout, ma di fronte troverà un Pescara intenzionato a rilanciarsi alla fine di un girone d’andata vissuto sulle montagne russe, con tanti punti gettati al vento e tante partite dai doppi volti. La squadra di Zeman arriva dal pareggio (1-1) conquistato ad Ascoli, squadra dai tratti pirotecnici come confermano i 69 gol visti nelle 20 gare disputate (32 realizzati, 37 incassati).

Inzaghi non può contare sullo squalificato Falzerano e sull’infortunato Domizzi, ma ritrova Marco Modolo con Giuseppe Zampano che ha superato gli acciacchi dei giorni scorsi. Modolo ritornerà al centro della difesa con Bruscagin e Cernuto in ballo per l’ultima maglia nelle retrovie. Per la prima volta il Venezia sarà costretto a giocare senza Falzerano, un’assenza pesante, anche se Inzaghi ha cercato di minimizzare. Se vorrà conservare un atteggiamento offensivo, il candidato principale è Fabiano, caratteristiche diverse, ma abile a destreggiarsi tra le linee, più in posizione centrale che non a scorrazzare sulla fascia come l’ex bassanese. Se vorrà invece coprirsi, ritornerà Suciu o, in seconda battuta, Signori. Davanti si va verso la riproposizione del tandem Zigoni-Moreo, capace anche di rientrare in fase difensiva e utile con i suoi centimetri in fase difensiva.

Zeman non si scompone più di tanto, come è nel suo carattere, ma contro il Venezia, pur recuperando Valzania e Perrotta, la lista degli assenti è lunga, a cominciare da Francesco Zampano, che salterà il “derby” con il gemello Giuseppe, per allungarsi a Benali, Ganz, Carraro, Fornasier, Bovo, Cappelluzzo, Latte Lath. In difesa rientra il centrale Perrotta, squalificato ad Ascoli, come a centrocampo Valzania, prodotto del settore giovanile dell’Atalanta espulso a Cesena, con Proietti candidato a rilevare Carraro in mezzo al campo. Pesa l’assenza
per infortunio di Benali in attacco, Capone è il principale indiziato a sostituirlo con Pettinari e Mancuso a completare il tridente di Zeman. Si rivede in panchina Andrea Cocco, centravanti del Venezia per sei mesi nel 2007 con dieci presenze e due reti.

Michele Contessa

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon