Quotidiani locali

Vai alla pagina su Venezia Calcio
«Vincere a Pescara per  finire alla grande questo magico 2017»

Venezia Calcio

«Vincere a Pescara per finire alla grande questo magico 2017»

Calcio serie B. Filippo Inzaghi esprime un desiderio-premio per tutta la squadra. Oggi la partenza, Domizzi ancora out

MESTRE . «Mi piacerebbe chiudere un anno straordinario con una vittoria, sarebbe un premio strameritato per i miei giocatori». Filippo Inzaghi ha ritrovato il Venezia dopo lo stop di Natale e la trasferta di Pescara, l’ultima del 2017, è alle porte. Match dove il tecnico piacentino non potrà contare sull’infortunato Domizzi e sullo squalificato Falzerano, mentre Modolo e Zampano sono rientrati nei ranghi. «Andiamo a Pescara con grande serenità, forti di una classifica che ci permette di affrontare la squadra di Zeman con tranquillità» osserva Inzaghi, «credo che nessuno avrebbe pensato che il Venezia si sarebbe presentato davanti in classifica al Pescara allo scontro diretto di fine anno. L’organico degli abruzzesi non ha nulla da invidiare alle formazioni che puntano alla Serie A».

Per la prima volta Inzaghi si trova a dover disegnare il Venezia senza Falzerano. «Ho più di un’opzione per sostituirlo, come Fabiano, Signori e Suciu. Siamo riusciti a sopperire alle assenze contemporanee di Modolo e Domizzi, chi giocherà darà il suo contributo. Se ho parlato con Falzerano? C’è poco da parlare, lui è il primo che sa di aver sbagliato. Sono ingenuità che non devono ripetersi, vale lo stesso discorso per Domizzi a Palermo. Non solo perché sono episodi che incidono sulla partita in corso, ma i riflessi si allungano anche sui match successivi. Dispiace aver perso Falzerano con la Cremonese quando la partita era passata nelle nostre mani e avevo ancora dei cambi per provare a vincerla».

Il Venezia finora si è disimpegnata meglio in trasferta (15 punti) che non al Penzo (14), domando anche squadre ambiziose coma Bari e Palermo. «Il match di Pescara presenta le stesse difficoltà di quella del San Nicola o del Barbera» spiega il tecnico del Venezia, «oppure a quelle interne contro Empoli e Frosinone. Zeman ha giocatori di qualità e il Pescara è ben allenato, noi dobbiamo ripetere la partita perfetta sperando che i nostri avversari non siano tutti in giornata di grazia. Ripeto: il 2017 è stato un anno entusiasmante, abbiamo centrato la promozione in Serie B e vinto la Coppa Italia, ci troviamo in una posizione di classifica invidiabile, in zona playoff. Ritornare alla vittoria a Pescara sarebbe il top per i miei ragazzi».

Il Venezia non vince dal 12 novembre quando liquidò al Penzo (1-0) il Perugia con l’eurogol di Garofalo, poi cinque pareggi e la sconfitta interna con il Novara, mentre il Pescara, dopo la “scorpacciata” di reti tra Pro Vercelli (3-1), Spezia (0-4), Ternana (3-3) e Cesena (2-4), ha fatto 4 punti nelle ultime due uscite (1-0 in
casa contro il Novara, 1-1 ad Ascoli). Se Giuseppe Zampano è rientrato a disposizone di Inzaghi, Francesco Zampano, assente ad Ascoli, ha terminato ieri anzitempo l’allenamento per un risentimento ai flessori: il derby tra i gemelli genovesi è in dubbio.

Michele Contessa

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik