Quotidiani locali

Vai alla pagina su Venezia Calcio
Venezia, come uno spareggio playoff

Venezia Calcio

Venezia, come uno spareggio playoff

Calcio Serie B. Stasera (20.30) a Sant’Elena arriva la Cremonese. Modolo e Domizzi ancora out, Garofalo recuperabile

VENEZIA. Sfida tra neopromosse, come venerdì sera a Foggia, ma Venezia e Cremonese appartengono alle alte sfere della classifica ed è un match avvolto nell’atmosfera dei playoff. Posizione che entrambe le squadre vogliono rafforzare prima della fine del girone d’andata. Viaggio quasi parallelo, quello finora vissuto da Venezia e Cremonese: 28 punti in 19 partite con gli arancioneroverdi più ferrei in difesa (17 reti incassate) e gli uomini di Tesser un pizzico più intraprendenti in attacco (27 gol realizzati). Venezia che arriva alla sfida di stasera con quattro pareggi e una sconfitta rimediati nelle ultime cinque gare (sette punti incamerati invece dalla Cremonese), con la volontà di scacciare le tossine psicologiche accumulate allo scadere della partita di Foggia.

Inzaghi sarà ancora in emergenza in difesa, dopo avere sperato fino all'ultimo nel recupero simultaneo di Modolo e Domizzi. I fastidi muscolari, invece, impediranno ai due difensori centrali di scendere in campo nell’ultima partita dell’anno al Penzo, così si è rivelata vana la riduzione della squalifica (da tre a due turni) per Domizzi da parte della Corte Sportiva d’Appello Nazionale. Inzaghi ripresenterà il trio Andelkovic-Bruscagin-Cernuto davanti ad Audero, ma ritrova sull’out sinistro Garofalo, assente con Palermo, Pro Vercelli e Foggia per l’infortunio accusato alla fine della gara con il Novara. In attacco partirà il riconfermato Zigoni, galvanizzato dalla prestazione e dalla doppietta di Foggia, mentre Moreo è il candidato più attendibile ad affiancarlo con Geijo, Marsura e Mlakar inizialmente in panchina.

La Cremonese di Attilio Tesser ha inserito nella lista dei convocati Juanito Gomez, ultimo arrivato in casa grigio rossa, che il tecnico trevigiano potrebbe utilizzare per uno spezzone di partita con il Venezia oppure con il Cesena. L’ex veronese, rimasto svincolato e ultima partita l’11 febbraio scorso ad Avellino con i gialloblu di Pecchia, è arrivato a Cremona da una settimana dopo il grave infortunio che ha privato Attilio Tesser di Mokulu. Ovvio che non è ancora al top della condizione fisica, ma è pur sempre un giocatore di esperienza che in questa categoria può far valere la sua qualità. Rispetto al match casalingo pareggiato (1-1, gol di Brighenti) contro l’Empoli, il tecnico di Montebelluna ha annunciato due-tre cambi. Uno comporterà il turno
di riposo concesso al trequartista Piccolo, che sarà avvicendato da Castrovilli, ballottaggio Brighenti-Scappini in attacco, mentre Cavion potrebbe prendere il posto di Pesce a centrocampo. Oltre a Mokulu, Tesser non può disporre di Garcia e di Scarsella.

Michele Contessa

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik