Quotidiani locali

Ciclismo, Lamon mette nel mirino Apeldoorn

MIRANO. «Voglio ringraziare tutta la Colpack per avermi sempre appoggiato e sostenuto in questa attività. Li ringrazio anche perché mi hanno dato la possibilità di restare in questa squadra anche nel...

MIRANO. «Voglio ringraziare tutta la Colpack per avermi sempre appoggiato e sostenuto in questa attività. Li ringrazio anche perché mi hanno dato la possibilità di restare in questa squadra anche nel 2018 dove mi dedicherò ancora quasi esclusivamente alla pista». Queste le parole di Francesco Lamon, ciclista di Mirano, appena rientrato dalla trasferta in Cile per la Coppa del Mondo di ciclismo su pista. Il 23enne pistard traccia un bilancio di quest'annata nella quale ha raccolto sei vittorie, tutte su pista, tra le quali anche le classifiche finali della "6 Giorni di Torino" e della "3 Sere di Pordenone", oltre alla medaglia di bronzo al Mondiale di Hong Kong e la medaglia d’argento al Campionato Europeo di Berlino, entrambe nell'inseguimento a squadre, e poi la vittoria in Coppa del Mondo di Pruszkow. Tra l’altro per Francesco Lamon si potrebbe aprire un’opportunità. «C’è la possibilità di entrare nel Fiamme Azzurre e per me sarebbe una grande opportunità e anche in questo caso ringrazio la Colpack che mi sta dando pieno appoggio». Si parla poi del prossimo anno. «L’ultima trasferta di Santiago del Cile è andata molto bene e ci ha permesso di accumulare punti per restare in alto nel ranking. A febbraio il Mondiale
ad Apeldoorn e poi ad agosto gli Europei che saranno due momenti cruciali. L’obiettivo per il prossimo anno è ancora quello di ottenere punti in chiave di qualificazione olimpica perché rispetto all’ultima volta vorremmo guadagnarcela con pieno merito».

Giacomo Piran

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon