Quotidiani locali

Inzaghi si accontenta «Ora torniamo a vincere»

Audero spiega il gol subìto: «Nell’uscita sono stato sbilanciato, non so da chi» Grassadonia (Pro vercelli) : «Ho perso il conto delle nostre palle gol»

VENEZIA. Filippo Inzaghi accetta il verdetto del campo e osserva: «Con tutte le defezioni che avevamo, la squadra è stata brava. Dopo il vantaggio abbiamo sofferto, ma nella ripresa si è visto un altro Venezia e dovevamo segnare. Purtroppo questo arbitro ci porta sfortuna, c’era un rigore netto su Mlakar nel finale. Cernuto? Si è dimostrato una garanzia e si merita il gol. Rimaniamo in una posizione di classifica incredibile, ma dobbiamo tornare presto alla vittoria. Geijo? Aveva un problema muscolare ed era inutile rischiarlo. Lo spazio lo avranno tutti da qui a fine campionato, Mlakar è giovane e sta facendo bene, piano piano tutti si renderanno utili». E proprio Jan Mlakar spiega: «Mi sto allenando bene e do sempre il cento per cento. Mi aspettavo di trovare più spazio in questa prima fase della stagione, ma dipende dall’allenatore e aspetto la mia opportunità. Credo ci fosse il rigore su di me allo scadere, peccato per il pari, però la nostra è stata una buona partita». Leo Stulac aggiunge: «Abbiamo affrontato una partita molto dura e sono felice della mia prestazione. Abbiamo avuto le nostre occasioni ed è mancata solo un po’ di fortuna per segnare il raddoppio, ma il Venezia ha fatto comunque molto in fase offensiva». Protagonista con il gol del vantaggio, Francesco Cernuto è sceso di nuovo in campo da titolare dopo parecchio tempo. «Fare un gol con la fascia da capitano di questa squadra è stato emozionante», assicura il difensore «mancava solo la vittoria per coronare una giornata d’effetto. Come squadra stiamo bene, poi in partita giustamente ci sono anche gli avversari, e non penso sia un fattore fisico il rallentamento di questi giorni». Emil Audero spiega invece così il pasticcio sul gol dei piemontesi. «Ho visto la palla in mezzo all’area e ho deciso di uscire, in quel momento sono stato sbilanciato ma non ho capito da chi. Non mi piace darmi alibi. Nel primo tempo abbiamo subito tanti cross e faticavamo a prendere le misure sull’avversario, era difficile rimanere corti e stretti come facciamo di solito». Infine il tecnico della
Pro Vercelli, Gianluca Grassadonia: «Ho perso il conto delle nostre palle gol, meritavamo di vincere ma va così. L’espulsione? Ho protestato per il fallo incredibile su Castiglia non fischiato dall'arbitro, una svista che ci poteva costare cara».

Simone Bianchi

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon