Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Dubbio Modolo, l’alternativa è il 4-4-2

Calcio Serie B. La difesa del Venezia con parecchi interrogativi. La sfida in casa con la Cremonese anticipata a mercoledì 20

MESTRE . Domizzi squalificato, Modolo in forte dubbio per infortunio, Garofalo in ripresa, ma non utilizzabile: Pippo Inzaghi sarà forse costretto a ridisegnare la difesa contro la Pro Vercelli. Andando a sistemare i pezzi del mosaico accanto a Zampano e Andelkovic. Altra giornata di accertamenti per Marco Modolo, che hanno confermato l’assenza di lesioni per cui lo staff medico del Venezia valuterà il recupero del difensore in queste 48 ore che separano dalla partita con la Pro Vercelli. L’assenza di Domizzi e il possibile forfait di Modolo potrebbero privare contemporaneamente il tecnico arancioneroverde dei due difensori centrali tanto che Inzaghi potrebbe anche decidere il ritorno alla difesa a quattro. Uno schieramento adottato dall’inizio solo alla prima giornata contro la Salernitana, quando Andelkovic, non ancora al top della condizione, partì in panchina con Domizzi e Modolo al centro della difesa, Zampano e Del Grosso esterni. Davanti ad Audero, questa volta, potrebbero sistemarsi Andelkovic e Bruscagin, sempre con Zampano e Del Grosso sulle fasce e Cernuto unico difensore centrale in grado eventualmente di subentrare.

Discorsi che rientrerebbero qualora Marco Modolo desse allo staff medico e a Inzaghi garanzie di poter scendere in campo e giocare in buone condizioni, senza rischiare di peggiorare la situazione. Ieri hanno lavorato a parte Falzerano, Moreo e Garofalo, ma solo i primi due saranno recuperati per la Pro Vercelli. Inzaghi ha deciso di effettuare a porte chiuse l’allenamento odierno e la rifinitura di domani.

Ricorso. Il Venezia ha intanto deciso di presentare ricorso contro le tre giornate di squalifica inflitte a Maurizio Domizzi dopo l’espulsione di Palermo. Ieri mattina è stato preannunciato il ricorso alla Corte sportiva d’Appello di Roma, ricevendo nel pomeriggio le copie del referto arbitrale, adesso il Venezia ha sette giorni di tempo per ufficializzare il ricorso, che sarà comunque effettuato in tempi brevi.

Anticipo. Intanto Venezia-Cremonese, valida per la ventesima giornata del girone d’andata, è stata anticipata a mercoledì 20 dicembre sempre in notturna (ore 20.30), anziché giovedì 21.

Trasporti. Sono due i battelli messi a disposizione dei tifosi sabato per raggiungere Sant’Elena da San Giuliano con partenza alle 13.20 e alle 13.30, poi al ritorno tre mezzi a partire dalle ore 17.

Arbitro. Per la partita Venezia-Pro Vercelli di dopodomani a Sant’Elena è stato designato l’abruzzese Antonello Balice di Termoli, all’ottava presenza stagionale in Serie B, che ha già diretto gli arancioneroverdi nel match contro il Parma (0-1) del 23 settembre, ma anche nella passata stagione in Lega Pro a Forlì (0-1).

Michele Contessa

©RIPRODUZIONE RISERVATA.