Quotidiani locali

Vai alla pagina su Venezia Calcio
Venezia, può essere il momento buono

Venezia Calcio

Venezia, può essere il momento buono

Calcio Serie B. Palermo con qualche magagna, oggi (ore 18) la squadra di Inzaghi può approfittarne. Marsura out

VENEZIA . Venezia a caccia del riscatto, Palermo alla ricerca della serenità, dopo una settimana travagliata. Stati d’animo da rivitalizzare, seppur per motivi diversi, per le due squadre, con il Venezia che prova a riproporre la sua solidità nella fase difensiva al cospetto di un’altra “macchina” da gol che ha in Nestorowski il faro.

Se Inzaghi ritrova la sua diga difensiva (Andelkovic-Modolo-Domizzi), Tedino scopre di avere la retroguardia quasi sguarnita, il gruppo rosanero ritorna al “Barbera” dopo il blitz di Avellino, ma con la mente ancora imprigionata nello 0-3 con il Cittadella nell’ultimo turno casalingo, due settimane fa. Venezia squadra da trasferta, Palermo che finora ha incassato entrambe le sconfitte (Novara e Cittadella, che hanno “matato” anche gli arancioneroverdi) sul proprio campo. Nubi sempre più nere fuori dal campo per il Palermo con la prima udienza per l'istanza di fallimento fissata per giovedì 7 dicembre. Insomma, potrebbe anche essere un momento difficilissimo per gli avversari e la squadra di Inzaghi deve capirlo sin dalle prime battute, cercando di “leggere” da sfida in tutti i suoi risvolti.

Marsura out, niente viaggio in Sicilia per l’attaccante trevigiano, messo fuori gioco da una spalla dolorante. Una defezione che si è aggiunta a quella di Garofalo, che si è infortunato una settimana fa nella partita contro il Novara.

Inzaghi recupera in difesa Marco Modolo, che andrà a ricostituire la diga difensiva davanti ad Audero con l’ex Andelkovic e Domizzi, diffidato al pari di Bentivoglio. Del Grosso andrà a rilevare sull’out mancino Garofalo, salgono le quotazioni di vedere dal primo minuto Geijo, che finora ha giocato titolare solo nel turno infrasettimanale a Cittadella, con Moreo più che Zigoni suo compagno di reparto, almeno all’inizio. L’assenza di Marsura potrebbe permettere anche di vedere finalmente all’opera, in corsa, anche Jan Mlakar, che finora non ha mai avuto spazio.

Dalla sponda rosanero invece il trevigiano Tedino (per lui praticamente un derby) ha gli uomini contati, soltanto diciannove convocati, compresi i tre portieri, e una difesa completamente da rifare con i polacchi Szyminski e Dawidowicz (al rientro dopo un mese e mezzo e in ballottaggio con Accardi) candidati ad affiancare Struna, con Chocev fuori uso per almeno un mese dopo l'intervento di inizio settimana al menisco. Anche Bellusci ha dovuto
dare forfait, in mezzo al campo, lo squalificato Cionek sarà rilevato dal terzo polacco della Zamparini’s band, ovvero Murawski con il fantasista Coronado a scorrazzare alle spalle del bomber Nestorowski, autore finora di 10 reti.

Michele Contessa

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista