Quotidiani locali

La Clodiense risorge e segna quattro gol Calvi Noale in crisi nera

Doppietta granata di Cacurio, in gol anche Santoni e Farinazzo Quinta sconfitta casalinga consecutiva per i padroni di casa 

NOALE . Derby veneziano senza storia, con la Clodiense che risorge e ne infila quattro a Noale, e la Calvi che sprofonda perdendo la quinta partita casalinga consecutiva, con solo quattro punti conquistati nelle ultime otto giornate di campionato. Se non decisivo, è sicuramente molto importante il derby della quattordicesima di andata del girone C di serie D, per entrambe le formazioni veneziane. La Calvi Noale viene da quattro sconfitte consecutive casalinghe, con avversari magari non alla sua attuale portata, e con la Clodiense, che è a pari punti in classifica, cerca il riscatto. Mister De Mozzi vuole riabilitare con la sua squadra una prima parte di stagione sicuramente non all’altezza delle aspettative. Ma arriva a questo appuntamento con gli uomini contati. Soprattutto nel reparto offensivo privo di Sani, Marjanovic e Baido che siede in panchina. Al loro posto le altre tre punte della rosa granata, Farinazzo, Santoni e Cacurio, al suo rientro dal primo minuto, che per tutto il primo parziale faranno impazzire la difesa del Noale. Perché al fischio d’inizio una squadra parte a spron battuto, l’altra rimane negli spogliatoi, e non riesce a reagire ai colpi da ko inflitti nel corso dei primi 45’. Già al 9’Delcarro ci prova di testa, Bordignon ha ottimi riflessi e respinge, poi riesce anche a liberare e la difesa ripara in corner. Dalla successiva battuta partenza in contropiede di Bernasconi che si fa tutto il campo ma, prima di concludere solo davanti al portiere, viene spinto alle spalle da Cacurio in recupero, cade ma per l’arbitro è tutto regolare. Passato indenne il primo fatidico quarto d’ora, come avrà poi da commentare mister De Mozzi, la Clodiense passa al 16’. Cacurio trova sul secondo palo Santoni che non ha difficoltà ad insaccare da distanza ravvicinata. La Calvi sbanda e sulle fasce è in grossa difficoltà. Per altre due volte gli avanti ospiti sfiorano lo specchio con le loro conclusioni, mentre al 35’trovano la porta e sono letali. Delcarro ruba palla a Conti, lancia Santoni che entra in area, conclusione su cui Bordignon fa il miracolo, ma non può nulla sul tap-in di Cacurio. Il colpo del ko giunge al 42’. Delcarro sulla sinistra arriva sul fondo e mette in mezzo, Cacurio trova la deviazione e la mette sul palo opposto, 0-3 e il Noale è in ginocchio. Nel secondo tempo Soncin mette anche la terza punta, Tonani, ma nonostante la Clodiense sia in debito d’ossigeno, i noalesi non sono mai pericolosi, tranne con la traversa di Casagrande al 36’. Poco prima che Farinazzo al 39’ sigli il poker partendo
dalla propria trequarti, volando verso la porta avversaria e trafiggendo Bordignon per la quarta volta. Ai soli fini statistici il gol della bandiera della Calvi al 46’ con Dell’Andrea che devia nella propria porta il corner sul primo palo di Casagrande.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik