Quotidiani locali

Zironelli su di giri «Mancavano i punti ci siamo sbloccati»

Calcio Serie C. Il Mestre sogna in grande dopo Vicenza «Stavamo già facendo bene, e ora è tornato Sodinha»

MESTRE. È uno Zironelli su di giri quello che dopo la vittoria sul Vicenza si lascia andare ai ricordi, anche se non perde di vista la partita contro il Fano. È anticipata a venerdì, visto che domenica il Mecchia sarà chiuso per lasciare spazio ai festeggiamenti del patrono di Portogruaro.

«Ringrazio i miei ragazzi per la grande prestazione fatta domenica “in casa mia” dove ho tirato i primi calci e dove ho esordito da professionista. È stata un’emozione unica e loro hanno dato tutto. Sono arrivati anche due gol», commenta mister Mauro Zironelli, «ma potevamo segnare anche di più. Certo qualcosa è cambiata e si è visto: è tornato Sodinha che ha capito perfettamente che per fare la differenza deve dimostrare quanto vale al limite dell’area e non a centrocampo. Sapevo che prima o poi sarebbe arrivato. Tutti stanno progredendo, ma ora è arrivato anche lui. Sapevamo che ci sarebbe voluto più tempo visto che non giocava da un anno e mezzo. Adesso che è tornato deve dimostrare di essere pronto per giocare dal primo minuto».

Poi un ringraziamento al presidente Stefano Serena. «Siamo al fianco di Serena contro tutto e tutti anche con le difficoltà logistiche che affrontiamo settimanalmente. È normale che dopo 14 partite qualcuno possa avere un acciacco o un calo fisico. Mi spiace per Colombo (ex tecnico del Vicenza) perché non è mai bello vincere una partita e vedere un collega esonerato, ma noi venivamo da un momento in cui stavamo facendo benissimo, ma non arrivavano i risultati. Abbiamo mille difficoltà ma in campo non lo facciamo vedere. È stata una bella soddisfazione anche ricevere l’applauso del Menti e dei tifosi vicentini mentre uscivamo dal campo». E ora testa a venerdì.

«Contro il Fano, sarà una partita tirata e difficile. Loro hanno un ottimo organico e non meritano la classifica che hanno, ma non abbiamo paura. Finita la partita domenica, avevamo già la testa sul venerdì. Non c’è niente di scontato contro di loro, visto che hanno un ottimo allenatore
che ha fatto i playoff con il Padova l’anno scorso. Massima attenzione, dunque, e concentrazione. Non lasceremo niente al caso. Poi ci sarà la sosta che ci aiuterà a recuperare forze ed energie e qualche giocatore acciaccato prima di affrontare le ultime due partite del girone»

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista