Quotidiani locali

basket serie a 

Reverberi, De Raffaele miglior tecnico

Delegazione della Reyer in visita al centro oncologico di Aviano

MESTRE. La Reyer tira il fiato, dopo aver disputato 16 gare ufficiali dal 23 settembre. Fatta eccezione per Paul Biligha e Gediminas Orelik che hanno risposto alla convocazione di Italia e Lituania, in vista delle prime due partite di qualificazione per i Mondiali di Pechino 2019: gli azzurri affronteranno la Romania al PalaRuffini di Torino e la Croazia a Zagabria nel girone D, completato dall’Olanda, i baltici si cimenteranno con Kosovo a Pristina e Polonia a Klaipeda nel girone C, che comprende anche l’Ungheria. La Reyer ritornerà in campo ad Avellino sabato 2 dicembre in campionato e a Madrid mercoledì 6 dicembre in Champions League.

Ieri pomeriggio gli assistenti Tucci, Billio e Buffo, insieme ai giocatori De Nicolao, Bramos, Cerella e Jenkins, oltre Milica Micovic, sono stati in visita al Centro di Riferimento Oncologico di Aviano e si sono intrattenuti per un’ora e mezza con i ragazzi dell’Area Giovani ricoverati. Questa mattina, rinnovando una tradizione che dura da anni, dirigenti, staff tecnico e giocatori delle due squadre senior dell’Umana Reyer saranno alla Basilica della Madonna della Salute. La conquista del titolo tricolore ha consentito alla Reyer di fare doppietta nel “Premio Reverberi”, considerato l’Oscar del basket italiano, per la stagione 2016-2017: Walter De Raffaele è stato votato all’unanimità
come miglior allenatore, mentre al presidente Federico Casarin sarà consegnato il “Premio alla Carriera”. La cerimonia è in programma lunedì 19 febbraio a Quattro Castella, in provincia di Reggio Emilia, e tra gli invitati della 32ª edizione c’è anche Kobe Bryant. (m.c.)



TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista