Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Lo Spinea rimedia quattro sberle dall’Ambrosiana Trebaseleghe

SPINEA. Nella prima giornata con clima invernale, scende il gelo anche a Spinea, con la squadra di casa che subisce quattro gol da una Ambrosiana al limite della perfezione tecnica e tattica in tutti...

SPINEA. Nella prima giornata con clima invernale, scende il gelo anche a Spinea, con la squadra di casa che subisce quattro gol da una Ambrosiana al limite della perfezione tecnica e tattica in tutti i settori e che offre la migliore prestazione della sua stagione fino ad ora. Per la compagine di casa una domenica totalmente da dimenticare, tra errori difensivi, attacco inconsistente e una espulsione nel finale che poteva essere evitata. Migliore in campo – e fa piacere segnalarlo – l’arbitro Zampaolo di Chioggia, che se risultasse sempre a questi livelli sarebbe del tutto sprecato in categorie inferiori. Al via, dopo un primo fuoco di paglia dello Spinea con Nassivera subito al 1’a mancare di pochissimo un buon cross di Gemelli e Dal Compare a lato al 6’, al primo affondo l’Ambrosiana passa grazie a un rigore di Rossi, concesso all’11’dopo che Djingo, lesto su un retropassaggio errato della difesa di casa, aveva subito fallo dal portiere in uscita ma non aveva concretizzato il vantaggio. Al 28’, dopo una buona deviazione in corner di La Sorella su Bertocco, dalle conseguenze del calcio d’angolo il cross trova a centro area la testa di Djingo per il raddoppio dell’Ambrosiana. Pochi minuti della ripresa, e gli ospiti, dopo averlo sfiorato al 6’con una conclusione di Bellù a colpo sicuro e porta spalancata deviata in calcio d’angolo da Caramel che si immola sulla linea, calano il tris con una azione fotocopia a quella della seconda marcatura, partita proprio dal corner di Caramel e conclusa questa volta di testa da Fantin. Al 13’lo Spinea prova per l’unica volta a rendersi pericoloso con Dal Compare a lato, ma al 23’il match si chiude definitivamente con la quarta rete di Busetto, liberissimo a pochi passi dalla porta su assist in pallonetto lento e preciso di Fantin. Nel finale, dopo un tentativo di Gemelli al 32’che non impensierisce troppo Salvador, Nassivera sull’unico errore della difesa ospite trova al 43’la rete della bandiera, ma la giornata negativa dello Spinea si chiude con la squadra in dieci per l’espulsione a tempo scaduto di Parpajola.

Massimo Tonizzo