Quotidiani locali

Vai alla pagina su Venezia Calcio
C’è il Frosinone, un anticipo di playoff

Venezia Calcio

C’è il Frosinone, un anticipo di playoff

Calcio serie B. Big match oggi (ore 15) a Sant’Elena. Inzaghi: «Affrontiamo la squadra più forte, una Juventus della Serie B»

VENEZIA. Big-match al Penzo, ancora una volta. Dopo il Carpi e l’Empoli, a Sant’Elena sbarca il Frosinone, scattato al secondo posto con l’ampio successo (4-2) sulla Ternana e candidato alla promozione. Venezia che si arrocca nel suo fortino, espugnato finora solo dal Parma, unica squadra ad aver battuto Audero al Penzo, dove sono stati respinti gli assalti di Salernitana, Spezia, Carpi ed Empoli. Classifica cortissima, avversario temibilissimo, che la scorsa primavera è arrivato fino alla semifinale playoff contro il Carpi, sfida inedita. Buona la risposta del pubblico, oltre 1.200 i biglietti venduti in prevendita, di cui circa 200 a Frosinone. Venezia che ha ufficializzato la partnership con Frecciarossa e che punta a scattare nuovamente verso il vertice della classifica, lasciato dopo la sconfitta di martedì a Cittadella.

Inzaghi. «Per il Frosinone valgono le stesse considerazioni fatte prima delle gare contro Bari ed Empoli» sottolinea Pippo Inzaghi, «sono partite facili da prepararsi, dove non abbiamo nulla da perdere. Servirà un’altra partita perfetta perché affrontiamo, secondo me, la squadra più forte della Serie B, una specie di Juventus della categoria. Nella rosa che nella passata stagione ha disputato i playoff per salire in Serie A sono stati inseriti giocatori come Ciano, Krajnc, Beghetto. A un pacchetto di attaccanti già forte, è stato aggiunto anche Ciano. Non bisogna commettere errori, bisogna ripetere le prestazioni offerte contro Bari, Carpi ed Empoli».

Restaurazione. Dopo l’ampio turnover del turno infrasettimanale, Inzaghi opererà la “restaurazione” con il ritorno di Andelkovic in difesa, Bentivoglio a in cabina di regia e Garofalo tornerà a scorrazzare a sinistra, in mezzo Suciu e Pinato si giocano una maglia, come in attacco Geijo, Marsura e Moreo un posto accanto a Zigoni. «Ho cinque attaccanti, due giocano e due vanno in panchina, mi dispiace che Mlakar non abbia spazio perché in settimana si dà un gran daffare in allenamento». Unico non convocato è Evans Soligo. «Il problema più grande che ho, è mandare qualche giocatore in tribuna» chiude Inzaghi.

Frosinone. Longo ritrova Brighenti, che ha scontato con la Ternana il turno di squalifica, e potrebbe partire titolare con Ariaudo e Terranova, turno di riposo a Sammarco a centrocampo in un 3-4-3 che lancia all’attacco il tridente Ciano-Daniel Ciofani-Soddimo con Dionisi pronto in panchina. L’ex tecnico della Pro Vercelli non ha disponibili Frara, Matarese e Pagnini. Ritorna al Penzo il portiere Mauro Vigorito, terzo alle spalle di Bardi e Zappino, che ha giocato nel Venezia nella stagione 2013-2014 (21 presenze),
prima del biennio al Vicenza. Dopo un avvio in quarta (13 punti nelle prime 5 gare), il Frosinone ha sbattuto la testa a Perugia (0-1) e Novara (1-2) con due reti in cinque partite, ma martedì l’attacco di Longo è esploso nuovamente contro la Ternana.

Michele Contessa

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista