Quotidiani locali

Il Martellago cala il poker

Union Pro al tappeto, una bella doppietta di Bidogia 

MARTELLAGO. Sei reti e una partita condotta ad alto livello di spettacolarità a Martellago, con la compagine di casa che si impone per 4-2 ma nemmeno nei momenti di rimonta degli ospiti sembra perdere il bandolo della matassa, dimostrando una superiorità, specie in attacco, netta nonostante i cambi forse troppo prematuri in avanti, specie con l’uscita di un Bidogia finalmente determinate, La compagine di casa torna a tratti a mostrare quella capacità di realizzazione che la aveva caratterizzata negli anni passati, mentre l’Union Pro, pur non demeritando al confronto, non riesce a fare quel “passo in più” che poteva, specie a metà ripresa dopo le azzeccate sostituzioni, portarla verso il pari. Nella prima frazione, dopo un avvio che sembra erroneamente prevedere un match dall’andamento lento, il Martellago prima trova lo specchio della porta ma non la potenza giusta con Conte al 10’, poi in due minuti realizza un uno-due perentorio, prima al 17’con Conte a cento area al termine di una lunga triangolazione partita da una uscita fuori area di Barbazza e poi passata per i piedi di Bidogia e di Maneti sulla sinistra, poi con lo stesso Bidogia, abile di punta al 19’ad anticipare il marcatore su assist di Conte questa volta dalla destra. L’Union prova a rientrare nel match al 29’e, dopo un primo tentativo al 28’con Visinoni ben fermato in area dopo un rapido contropiede, accorcia le distanze grazie alla rete di Moretto ben servito in area da Visinoni. A rimettere le cose in sesto per il Martellago ci pensa ancora una volta Bidogia, che al 35’trova la doppietta intervenendo a centro area dopo un paio di tentativi infruttuosi della difesa ospite di allontanare la palla sul cross del solito Conte. La ripresa vede le due compagini affrontarsi ancora a viso aperto, e i cambi sembrano dare più ragione all’Union Pro che, dopo alcuni tentativi fa distante non troppo precisi, al 30’trova la rete del due a tre con lo scambio di favori tra Moretto, che questa volta serve, e Visinoni che realizza. Il momento di massima pressione degli ospiti porta a gridare al
pari al 37’con Ballarin che, sugli sviluppi di un corner, incrocia benissimo di testa ma trova solo la traversa, ma al 40’ a spegnere le speranze dell’Union Pro ci pensa Pradolin, che solo a centro area non può sbagliare la perfetta imbeccata di Boccato.

Massimo Tonizzo

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista