Quotidiani locali

LA CURIOSITà 

Scuole in prima linea con gli striscioni

Ragazzi in gara con il cane al guinzaglio, le mamme con i passeggini

DOLO. C’è chi si è presentato in tenuta d’atleta, chi con lo zaino in spalla mentre i genitori hanno portato, in spalla o nel passeggino i figli più piccoli, e al guinzaglio i propri cani. Variopinta e sorridente è stata la partecipazione alla Family Run di ieri mattina a Dolo. Molte le scuole che hanno voluto “segnalare” la loro presenza con stendardi e striscioni schierandosi sulla pista d’atletica in gruppi chiassosi e sorridenti. Impossibile non vedere poi i cappellini rossi che indossavano gli alunni della scuola elementare di Galta di Vigonovo che assieme ai genitori e alle insegnanti hanno affrontato il percorso. Al loro arrivo, tutti in fila indiana tenendosi per mano, i piccoli studenti sono stati fotografati da numerosi presenti diventando le mascotte di questa 12’edizione della Family Run. Anche se la corsa non era competitiva gli studenti hanno dato l’anima per arrivare prima dei loro compagni o dei genitori sprintando, con le ultime energie disponibili, sul rettilineo finale della pista d’atletica dello stadio “Walter Martire”. Alcuni di loro sono arrivati mano nella mano oppure hanno sostato davanti al traguardo per aspettare l’amichetto rimasto attardato. Uno di loro è addirittura arrivato a piedi scalzi ricordando il maratoneta Abebe Bikila che vinse le Olimpiadi di Roma correndo senza scarpe. Tra i partecipanti della corsa c’erano molti insegnati tra cui il preside del Liceo Galilei di Dolo, Luigi Carretta che quest’anno ha anche la reggenza dell’istituto comprensivo di Stra. «Anche quest’anno ce l’ho fatta», ha detto sorridente al traguardo, «sono alla mia decima Family Run. Quest’anno ho corso per due scuole, il Liceo Galilei e l’istituto comprensivo di Stra. Devo fare i complimenti perché il nuovo percorso, con il tratto di sterrato, è molto bello». Non sono mancati poi i nonni che hanno partecipato alla corsa. Tra
questi c’era Tullio Brusegan, 75 anni di Dolo, che ha voluto correre assieme ai nipoti. Brusegan è un atleta over avendo partecipato alle Olimpiadi “50&più” nelle specialità della corsa, maratona, bici e nuoto con la squadra di Venezia che è giunta al secondo posto. (g. pir.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista