Quotidiani locali

Melania Gabbiadini segna, la Noalese sogna

Calcio a 5 Serie A/2. La ex azzurra trascina la squadra nella partita d’esordio, in un palasport gremito

NOALE. L’arbitro fischia la fine della partita e il palazzetto di via De Pol a Noale esplode in un boato di gioia. La Noalese 2013, squadra neo-promossa, si porta a casa il primo, storico successo in Serie A2, gestendo cinicamente un finale molto delicato nel derby contro la Real Fenice di Mestre chiuso sul 3-2 dopo un vantaggio iniziale di 3-0. Tra le ragazze allenate da Spolaor la presenza di Melania Gabbiadini sta certamente alimentando nell’ambiente aspettative importanti, e proprio l’ex azzurra, calata alla grande nella nuova realtà del calcio a 5, aveva sbloccato il risultato bruciando un’avversaria lungo l’out di destra con una sequenza strepitosa di scatto, tiro incrociato e palla ad infilarsi sul palo più distante degna del suo curriculum. «Inutile nascondere che l’emozione era tanta» racconta Elena Pinton, una delle veterane della squadra biancazzurra, «peraltro bruciava ancora tanto la sconfitta contro l’Audace Verona nel match per la Supercoppa Veneta del 24 settembre, ma credo che proprio quel risultato ci abbia caricato per la prima in campionato. Avere una come Melania in campo, comunque, fa tutta la differenza del mondo, lei è una leader naturale sia in allenamento che in partita». Conferma anche Sara Toffolo, bomber del team noalese, nel finale del primo tempo due tiri rispettivamente a stamparsi sul sette e salvato sulla linea in maniera rocambolesca. «Peccato, eravamo già sul 3-0 e almeno uno dei due goal ci avrebbe messo in tranquillità, però alla fine è andata bene così» commenta la giocatrice mestrina, «in settimana ci eravamo preparate bene, consapevoli del valore della Real Fenice, ma un derby è sempre una storia a sé e la nostra voglia di vincere era davvero troppa». Tre gol fatti e altri due mancati nella prima frazione, poi al rientro tutto un altro film: «È vero, abbiamo subito due reti frutto di una buona pressione loro e di un momento di sbandamento nostro, però dopo il 3-2 ci siamo guardate negli occhi e ci siamo dette che quella partita doveva
essere nostra, e così è stato».

Prossimo impegno in Trentino contro il Trilacum, vittorioso domenica in casa della Flaminia: «Gara di sicuro da affrontare con la massima attenzione, ma del resto quest’anno saranno tutte partite difficili».

Gianluca Galzerano

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista