Quotidiani locali

basket

Venezia, la Reyer la spunta nella partita infinita

Ci vogliono tre supplementari per domare il Banvit: 108 a 101

MESTRE. Partita pazzesca. Reyer e Banvit fanno di tutto per regalarla agli avversari, vince Venezia dopo tre over-time (108-101), quando Orelik stende i vecchi compagni nel terzo prolungamento. Haynes e Thomas tengono in vita gli avversari con Taylor e Orelik che cadono nella stessa ingenuità, regalando il fallo dopo la tripla. Un romanzo interminabile. Venezia sotto di 3 alla fine dell’ultima quarto, tripla di Haynes e libero fallito (80-80), Venezia avanti di 4, tripla di Thomas e fallo di Orelik, trasformato (91-91), poi Biligha fallisce il libero della vittoria nel secondo supplementare (95-95). Ci pensa Orelik a domare il Banvit. Reyer in completo bianco per l’esordio in Champions League. Avvio sprint (8-1, 11-3) con il Banvit neutralizzato in attacco. Orelik contro il suo recente passato (Final Four a Tenerife e Coppa di Turchia), ben controllato dall’italo-americano Caloiaro. Taylor e Thoms provano a riportare a fallo il Banvit (13-12), i cambi di De Raffaele consentono però alla Reyer di chiudere sul +3 (19-16). L’inerzia sul match si allunga in avvio di secondo quarto (24-16) con Peric e Johnson che costringono Filipovski al time-out. Il Banvit è inguardabile dalla lunetta (5/16 a metà gara), la Reyer stranamente si adegua (4/10), ma sotto canestro Mitchell Watt fa il bello e cattivo tempo (13 punti, 5 rimbalzi all’intervallo lungo), Haynes si scatena in attacco (38-23), l’allungo dei tricolori è regale, con l’ex centro
di Caserta che timbra gli ultimi 6 punti (44-28). La Reyer domani a lungo, vola anche a +16, poi subisce la clamorosa rimonta del Banvit che si trova con 3 punti di vantaggio quasi sulla sirena. Poi la tripla di Haynes, undicesima vittoria di fila per la Reyer in Champions League in casa.

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics