Quotidiani locali

La Calvi rimonta due gol buon pari contro il Belluno

Partita ricca di colpi di scena, concessi tre rigori, gli ospiti finiscono in dieci  I noalesi raddrizzano il risultato con Baldrocco e Casagrande (penalty)

NOALE. La Calvi sbanda, sembra sul punto di cedere, rimonta e risorge contro un Belluno da alta classifica. E compie un’impresa non da poco, replicando quella dello scorso anno. Anche nella passata stagione Noale sotto di due reti, poi pareggio allo scadere per un altro 2-2, che si conclude tra le polemiche.

Tre i rigori concessi, un’espulsione e un altro fallo in area che avrebbe meritato la massima punizione. Si parte con un Belluno ben schierato in campo e che sa mettere in difficoltà la Calvi Noale. Si vede che la formazione di Baldi è in un ottimo stato di forma e le tre vittorie consecutive non sono un caso. Stop con il Mantova a parte. Già al 1’Corbanese arriva solo davanti a Fortin che però gli prende il tempo in uscita e respinge di faccia la conclusione del capitano bellunese. Al 5’ la Calvi prova una timida reazione con la girata di testa alta sopra la traversa di Fiorica. Al 13’ il Noale perde Pilotto, in uno scontro con Salvadego, e non ha nemmeno il tempo di riorganizzarsi che al 22’subisce il primo rigore di giornata. Salvadego viene tamponato da dietro da Cozzi e dagli undici metri Corbanese fa 1-0. Al 26’è Miniati che si rende pericoloso di testa, mentre il raddoppio ospite arriva al 34’, sempre su rigore, con Rocco che anticipa in uscita Fortin, viene atterrato e degli undici metri mette a segno il 2-0. Al 38’l’espulsione di Corbanese, reo per l’arbitro di essere entrato da dietro in maniera pericolosa su Bandiera, rimette in gioco una Calvi sino a quel momento in difficoltà. E il miglior segnale arriva al 44’con Baldrocco che accorcia le distanze con un colpo di testa che supera Colonna. E due minuti dopo ancora Baldrocco rischia il pareggio anticipato di un soffio da Colonna. Il secondo tempo inizia con un’altra Calvi Noale che mette pressione agli avversari e cerca subito il gol del pari. Al 9’Fiorica viene atterrato in area, su di lui ci sarebbe rigore ma il rimpallo arriva a Baldrocco che da ottima posizione vede respinta la sua conclusione da Colonna. In una ripartenza al 22’Salvadego potrebbe chiudere l’incontro ma Fortin è ancora decisivo in uscita. Soncin prova a cambiare le carte in tavola e mette mano alle quattro sostituzioni che gli mancano, una obbligata per un altro infortunio questa volta di Fiorica. Si chiude con il tridente Baldrocco, Tonani e Bernasconi che porta i suoi frutti al 33’. Colonna atterra Baldrocco in area e Casagrande dagli undici metri non fallisce. Sotto un diluvio che rende più complicato il possesso palla a quel punto entrambe le formazioni sembrano aver rinunciato a
farsi del male, così quando Bordignon esce allo scadere con i pugni a respingere un insidioso traversone di Rocco, la panchina a i tifosi tirano un grosso respiro di sollievo. Anche questa volta la rimonta della Calvi è compiuta.

Alessandro Torre

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista