Quotidiani locali

Supercoppa, Sassari primo ostacolo

Basket Serie A. La Reyer stasera (20.45) a Forlì per la semifinale, domani in palio il trofeo. Alle 17.30 sfida Trento-Milano

MESTRE . Con lo scudetto cucito sul petto la Reyer va all’assalto della Supercoppa Italiana e trova il Banco di Sardegna Sassari come primo ostacolo stasera a Forlì. Venezia si presenta in Romagna indossando per la prima volta il tricolore, final four con la vincitrice dello scudetto (Reyer), la finalista dei playoff (Trento), la vincitrice della Coppa Italia (Milano) e la finalista della Coppa Italia (Sassari). Due anni fa, a Torino, la Reyer di Recalcati si arrese in volata all’EA7 Armani, che poi sarebbe stata battuta in finale da Reggio Emilia. Quarta edizione della Supercoppa Italiana con la formula final four: Sassari (2014), Reggio Emilia (2015) e Milano (2016) hanno finora iscritto il nome nell’albo d’oro. Oggi si parte con Trento-Milano (ore 17.30), a seguire Venezia-Sassari (ore 20.45).

Out Tonut e Kyzlink, tesserato Jenkins, sul pullman per Forlì è salito anche Bruno Cerella, ma l’ex Olimpia non sarà rischiato. . «Quest’anno ogni partita sarà una battaglia» osserva Bramos, «chi affronta la squadra campione, e lo sappiamo per esperienza diretta, dà sempre qualcosa in più. Quando partecipi a una competizione, cerchi sempre di vincere. Dovremo dare tutto per centrare la finale e, in caso contrario, non avere rimpianti».

Anche Federico Pasquini, riconfermato coach della formazione sarda, si presenta a Forlì con qualche pensiero: le condizioni non ottimali di Bamforth (ricaduta dell’infortunio agli adduttori accusato a inizio mese) e di Hatcher (dolore al polpaccio), il canadese DaShawn Pierre si è aggiunto al gruppo il 4 settembre, il centro croato Darko Planinic dieci giorni dopo avendo disputato gli Europei. Squadra rivoluzionata, sono rimasti solo Rok Stipcevic e Giacomo Devecchi, Pasquini ha pescato in Italia (oltre a Polonara, anche gli ex avellinesi Randolph e Jones, Picarelli da Jesi e Tavernari da Siena), si è ripreso Spissu dalla Virtus Bologna, dove ha vinto il campionato.

Così sul parquet (Unieuro Arena, Forlì, ore 20.45, diretta Eurosport 2).

Reyer Venezia: 0 Haynes, 2 Peric, 3 Johnson, 6 Bramos, 10 De Nicolao, 11 Jenkins, 12 Orelik, 13 Bolpin, 14 Ress, 19 Biligha, 30 Cerella, 50 Watt. Allenatore: De Raffaele.

Banco di Sardegna Sassari:

0
Spissu, 4 Bamforth, 6 Planinic, 8 Devecchi, 20 Randolph, 21 Pierre, 22 Jones, 24 Stipcevic, 25 Hatcher, 33 Polonara, 34 Picarelli, 45 Tavernari. Allenatore: Pasquini.

Arbitri: Begnis di Crema, Martolini di Roma e Paglialunga di Massafra.

Michele Contessa

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics