Quotidiani locali

Vai alla pagina su Venezia Calcio
Il Venezia cerca il bis ma lo Spezia è tosto

Venezia Calcio

Il Venezia cerca il bis ma lo Spezia è tosto

Inzaghi orientato a riproporre gli 11 di Bari: turnover ad Avellino

MESTRE. Il Venezia va a caccia del bis. Dopo il trionfo di Bari, la truppa di Pippo Inzaghi cerca il primo successo al Penzo nell’anticipo con lo Spezia di Fabio Gallo. Rinfrancati dalle positive prestazioni di Cesena e di Bari, gli arancioneroverdi provano a conservare la doppia imbattibilità, quella in classifica e quella della porta. Porta che ha trovato un altro “proprietario” visto che ieri il Venezia ha ufficializzato l’ingaggio di Pier Graziano Gori, passato all’inizio del Duemila per Venezia senza mai indossare la casacca arancioneroverde, che prenderà il posto di Danilo Russo, infortunatosi al ginocchio a Cesena e costretto a stare fuori dai giochi per almeno 5-6 mesi. Se arriva in tempo il transfer, Gori si siederà subito in panchina stasera al Penzo. Tifosi pronti a spingere la squadra per il primo successo casalingo, Penzo che è stato un fortino quasi inespugnabile nella passata stagione in Lega Pro.

IL REPLAY. Tenendo anche conto del turno infrasettimanale ad Avellino, in programma lunedì sera, è possibile che Pippo Inzaghi schieri contro lo Spezia la stessa squadra che ha espugnato il San Nicola, rinviando il mini turnover al match del Partenio. Il 3-5-2 che ha neutralizzato il Bari sarà riproposto anche contro lo Spezia, dove saranno ancora assenti Garofalo e Bruscagin in difesa, e Geijo in attacco. Poi è arrivata la defezione dell’ultima ora, quella di Vittorio Fabris, messo ko da un dolore alla spalla, tanto che Inzaghi ha chiamato Tagliapietra dalla Primavera. Davanti ad Audero si sistemeranno Andelkovic, Modolo e Domizzi con Zampano e Del Grosso a spingere sulle due fasce. Intoccabile Bentivoglio in mezzo al campo, in condizioni sfavillanti e vero metronomo del Venezia, con Falzerano e Suciu ai fianchi, confermati in attacco Zigoni e Moreo con Marsura pronto a subentrare e candidato a partire titolare lunedì ad Avellino. Squadra corta, poco disposta a concedere spazi alle ripartenze dello Spezia.

I LIGURI. Gallo organizzerà la difesa attorno a Terzi con Vignali e Ceccaroni, trio della retroguardia riconfermato. Spezia galvanizzato dal trionfo nel derby contro l’Entella (2-1), regalato dalla zampata di Guido Marilungo quasi in prossimità del fischio finale. Con De Col e Lopez a spingere sulle fasce, centrocampo affidato a Maggiore con l’ex Murcia Juande e Pessina, che Gallo si è portato a La Spezia da Como. Attacco con molte frecce a disposizione per l’ex compagno di Inzaghi all’Atalanta, anche se Granoche ha sempre giocato nelle prime tre partite con Palermo, Carpi ed Entella, mentre Forte e Okereke si sono alternati come spalla, tenendo anche conto della crescita di condizione
di Marilungo, ex Empoli arrivato dall’Atalanta.

LA TARGA. Nel corso dell’intervallo sarà collocata in Curva Sud la targa che ricorda il giovane Michael Groppello, uno dei leader tra i tifosi arancioneroverdi, scomparso in un incidente stradale lo scorso giugno.



TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics