Quotidiani locali

Reyer, prove di campionato con Cantù

Basket Serie A. Stasera i campioni d’Italia sul parquet di Cittadella. Arrivato Kyzlink: «Un onore essere in questo gruppo»

MESTRE . Primo contatto con la Serie A per la Reyer campione d’Italia. Sesto test del precampionato, dopo Virtus Padova, Udine, Treviso, Zadar e Sibenik, con palcoscenico il parquet del palasport di Cittadella (ore 20.30), dalla parte opposta la Pallacanestro Cantù, che a metà estate si è separata da Recalcati. Walter De Raffaele sta vedendo crescere la sua squadra, anche se ancora a ranghi incompleti, avendo come obiettivo la semifinale della Supercoppa Italiana contro Sassari. Domenica sera è arrivato a Tessera il ceco Tomas Kyzlink, che ieri ha effettuato il primo allenamento e ha scelto la maglia numero 17, reduce dalla fase eliminatoria degli Europei con la Repubblica Ceca a Cluj-Napoca in Romania. «Finalmente sono a Venezia» ha detto brevemente Kyzlink, «è fantastico essere qui. Sono arrivato dopo aver partecipato agli Europei. Nonostante l'eliminazione della Repubblica Ceca nella fase a gironi, è stata un’esperienza importante. Sono emozionato di essere alla Reyer, ma molto carico: è un grande onore rappresentare questa città, sono pronto per dare il mio contributo alla squadra». De Raffaele stasera non avrà a disposizione Bruno Cerella, oltre ovviamente a Paul Biligha, ma potrà testare nuovamente la duttilità sotto canestro di Stjepan Tesija, il 28enne centro croato arrivato la scorsa settimana. Per il match tra Reyer e Cantù, organizzato da ED Sport in collaborazione con Amc Eventi, il biglietto costa 10 euro, ingresso gratuito per bambini e ragazzi fino a 14 anni. Cantù arriva a Cittadella reduce dalle due batoste incassate al Trofeo Lombardia, giocato a Desio, con le sconfitte in semifinale contro la Vanoli Cremona (62-97) e nella finale per il terzo posto contro l’Openjobmetis Varese (50-70), gara interrotta al 5’ dell’ultimo quarto a causa della scivolosità del parquet del PalaDesio. Squadra che il patron Gerasimenko ha affidato nuovamente a Kiril Bolshakov, il tecnico che aveva avvicendato Kurtinaitis e che poi era stato sostituito da Recalcati nella passata stagione, mentre i primi giorni di allenamento erano stati guidati da Marco Sodini. Cantù sarà priva di Christian Burns, impegnato agli Europei con l’Italia, di Jaime Smith, rientrato negli States per un lutto familiare
e atteso domani a Cantù, e David Cournooh, costretto a fermarsi una settimana fa per un colpo subito al ginocchio. In compenso Bolshakov potrà contare su Cleveland “Pancake” Thomas che è stato aggregato alla squadra dando il cambio a Ryan Smith.

Michele Contessa

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista