Quotidiani locali

nuoto

Spagnolo torna nello staff azzurro

Il tecnico a Marsiglia con Aglaia Pezzato e Andrea Toniato

STRA. Ritorna l'azzurro per Tonino Spagnolo. Il tecnico che creò lo squadrone della Riviera del Brenta (Simone Cercato, Christian Galenda, Mattia Nalesso, Mauro Gallo, Alessandro Terrin), dopo tredici anni ritorna nel giro della Nazionale con i due nuovi prospetti, Aglaia Pezzato e Andrea Toniato.

Tonino Spagnolo farà infatti parte dello staff tecnico presente da oggi al 6 marzo al meeting Open Mediterranée di Marsiglia, si trasferirà da Roma nella località francese insieme, oltre che a Toniato, anche con Ilaria Bianchi, Tania Quaglieri, Giulia Verona, Christopher Ciccarese e Michele Santucci, mentre Aglaia Pezzato arriverà dal ritiro di Tenerife, iniziato il 19 febbraio.

«Adesso alleno a Stra e a Vigonza» spiega Tonino Spagnolo, «dopo la lunga esperienza a Dolo ho smesso di allenare e ho curato la gestione di varie piscine. Ritorno nello staff azzurro a 13 anni di distanza dalle Olimpiadi di Atene 2004 quando Simone Cercato vinse la medaglia di bronzo con la staffetta 4x200 stile libero. Sono molto contento di questa possibilità, ho sempre creduto nel lavoro, e alla lunga questo paga. Sono ragazzi giovani, hanno ancora ampi margini di miglioramento». Oltre ad Aglaia Pezzato e Andrea Toniato, Tonino Spagnolo segue altri cinque-sei nuotatori legati al Team Veneto. «Mi piace ancora allenare, mi sono rituffato tra tabelle e cronometri un paio di anni fa, e mi diverto ancora. Ho ragazzi interessanti

con cui lavorare, giovani che mi seguono e vogliono imparare. Le motivazioni non mi mancano».

Tokyo è ancora lontana. «I ragazzi devono stabilire i tempi limite per i Mondiali di Budapest a fine luglio, è l'appuntamento clou della stagione. Intanto avanti così». (m.c.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik