Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Scherma paralimpica D’Ambra e Bebe d’oro Dei Rossi, due bronzi

Seconda prova nazionale sulla pedana di Busto Arsizio La prossima settimana c’è la Coppa del Mondo in Ungheria

MESTRE. Nicola D’Ambra e Bebe Vio hanno vinto a Busto Arsizio la seconda prova nazionale in vista dei prossimi campionati italiani assoluti di Gorizia. Due ori e due bronzi (questi ultimi vinti da Matteo Dei Rossi) sono il bottino della scherma paralimpica veneziana in questo fine settimana, a testimonianza della caratura degli atleti in pedana e della loro continua crescita a livello tecnico e agonistico. Tutti e tre gli atleti hanno conquistato il podio tra fioretto, sciabola e spada.

Ad aprire è stata Bebe Vio (Fiamme Oro/Mogliano) nel fioretto categoria B, gara nella quale la campionessa di Rio de Janeiro non ha incontrato grandi difficoltà, mostrando classe e carattere e chiudendo in finale per 15-2 contro Biagini. Favorita dal pronostico, l’atleta veneziana ha rispettato le attenzioni della vigilia.

Nel corso della giornata di ieri sono poi arrivati i due bronzi dello spintenese Matteo Dei Rossi (Cs Treviso), impegnato sia nella spada che nel fioretto. Nella prima arma ha dovuto cedere il passo in semifinale a Betti per 15-6, mentre nel fioretto se l’è vista sempre in semifinale ma contro Lambertini, perdendo questa volta l’assalto per 15-8.

A chiudere la giornata della scherma paralimpica è stata la categoria B di sciabola, e qui è arrivato l’oro con un ottimo Nicola D’Ambra (Officina della Scherma Mirano) che in finale si è imposto per 15-8 su Paolucci, confermandosi ancora una volta ai massimi livelli. Buoni segnali in vista del prossimo impegno di Coppa del Mondo che a Eger, in Ungheria, vedrà salire in pedana Bebe Vio e Matteo Dei Rossi, con D’Ambra che spera ancora nella prima chiamata per misurarsi anche in campo internazionale. Reduci dal raduno federale dei giorni scorsi, Bebe Vio e Matteo Dei Rossi gareggeranno la prossima settimana in terra magiara andando a caccia di medaglie.

Ieri si è concluso anche il Gran Prix Kinder+Sport di categoria Gpg al PalaTorrino di Roma. Di scena le prove a squadre giovanili per Under 14. Dopo l’ottimo quinto posto di sabato con la formazione Maschietti/Giovanissimi, l’Officina della Scherma è stata costretta al ritiro nel girone di qualificazione con la formazione Ragazzi/Allievi, chiudendo stavolta in 31^ e ultima posizione.