Quotidiani locali

«Il colpo a Sassari per darci altra carica»

Basket serie A. Phil Goss esalta la Reyer, in attesa di Aradori. Recalcati: «Per averlo dobbiamo vincere la concorrenza»

MESTRE. Era stata etichettata come la partita-spareggio per il secondo posto. Lo sarà solo per la Reyer visto che il Banco di Sardegna Sassari non solo non è più in corsa per la piazza d’onore alle spalle di Milano, ma dovrà interrompere la striscia di cinque sconfitte consecutive se vorrà recuperare quanto meno il quarto posto, adesso in pugno a Trento. Stone e Peric stanno meglio, i postumi di Cremona ci sono ancora, ma entrambi voleranno domani verso la Sardegna, come Ben Ortner, che ha saltato un allenamento. Reyer concentrata sul match del PalaSerradimigni, per niente distratta dalla voce dell’arrivo di Pietro Aradori per i playoff e con un Phil Goss ritrovato nel motore.

«La nostra stagione è stata finora esaltante, il successo contro una grande come Sassari ancora ci manca» premette il capitano granata, «ci siamo andati vicini a Reggio Emilia, ma vincere contro il Banco di Sardegna, su un campo difficile, ci darebbe una spinta in più verso i playoff. Siamo al secondo posto e vogliamo rimanerci per avere in una eventuale semifinale il vantaggio del fattore campo: vincere a Sassari ci permetterebbe di non guardare nemmeno al risultato di Reggio Emilia».

Se il test della Reyer contro il Banco di Sardegna sarà probante, nemmeno Reggio Emilia avrà vita facile al PalaMaggiò con la Juve Caserta che sogna il sorpasso ai danni di Pesaro. Recalcati e lo staff tecnico, ma anche tutti i tifosi, si stanno godendo il Phil Goss delle ultime settimane, il giocatore leader in campo ammirato a Varese e Roma. «Mi sento bene, è vero, e sto raggiungendo la condizione migliore proprio alla vigilia dei playoff. Sento di avere sempre la partita sotto controllo, e questo lo avverti quando non hai problemi fisici. So di non essere ancora al top, ci restano ancora un paio di settimane per arrivare all’esordio nei playoff, non mi accontento della condizione raggiunta».

Se la Reyer viaggia a mille con un Goss non ancora al top, allora i playoff potrebbero riservare altre piacevole sorprese per i tifosi granata. Che sognano già l’arrivo di Pietro Aradori per la post season. «Se ci sarà la possibilità» conferma Carlo Recalcati, «sarà un giocatore in più da aggiungere al roster senza togliere il posto a nessuno, ma il campionato spagnolo è ancora in corso, l’Estudiantes non è ancora salvo e, se Pietro potrà liberarsi entro il 15 maggio, dovremo fronteggiare

anche l’assalto di altre squadre. Qualora arrivasse, non avremmo molto tempo per inserirlo, anche se è un giocatore che conosco benissimo e che conosce alcuni giocatori della Reyer per averci giocato insieme. Comunque sono discorsi prematuri fatti in questo momento».

Michele Contessa

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista