Quotidiani locali

CALCIO. IL GIUDICE PUNISCE IL COMPORTAMENTO DEI TIFOSI

Sputi all’arbitro, pesante multa alla Mestrina

MARGHERA. Pesante ammenda per la Mestrina (Eccellenza, girone B). La società arancionera dovrà pagare una multa di 300 euro a causa di “sputi che colpivano l'arbitro e la terna” al termine della...

MARGHERA. Pesante ammenda per la Mestrina (Eccellenza, girone B). La società arancionera dovrà pagare una multa di 300 euro a causa di “sputi che colpivano l'arbitro e la terna” al termine della gara giocata domenica al “Baracca” contro il Nervesa.

Queste le altre decisioni della giustizia sportiva.

Eccellenza: una giornata di squalifica a Luca Bidogia e Andrea Vezu (Dolo) e Alessandro De Bortoli (Mestrina). Ammenda di 120 euro al Dolo per “ presenza,a fine gara, nel recinto di gioco di persone non autorizzate che insultavano la terna arbitrale”.

Promozione: un turno di squalifica a Nicolas Rocchi (Graticolato), Fabio Iannotta (Julia Sagittaria), Alvise Baratella (Maerne), Raffaele Caracciolo ed Elia Gurizzan (Portogruaro) e Nicolò Gemelli (Real Martellago).

Prima categoria: due giornate a Elia Fontolan (Mestre), una a Leonardo Nordio e Mattia Zanardo (Cavarzere), Enrico Savio e Alberto Carraro (Fossò), Nicola Mallardo (Gruaro), Fabio Marco Giordano (Jesolo), Nicola Mainino (Mellaredo), Alberto Fuin (Mestre), Andrea Biston e Francesco Martignon (Miranese), Andrea Canzian e Alessandro Sprezzola (Noventa), Davide Rossi e Andrea Campolatano (Treporti). Ammenda di 70 euro al Mestre per “insulti all'arbitro durante la gara”. Per quanto riguarda il Treporti, che la scorsa settimana si era vista comminare un'ammenda complessiva di 400 euro, parziale successo per il ricorso presentato dalla società biancorossa alla corte sportiva di appello territoriale: la multa è stata ridotta a 300 euro in considerazione del fatto che “la società Treporti si è attivata per il tramite del proprio giocatore, al fine di minimizzare la potenza offensiva e lesiva nel sostenitore che voleva aggredire l’arbitro che si stava

dirigendoverso la propria autovettura”. Tra i rilievi presenti nel comunicato dell’11 marzo, infatti, c’erano anche le “gravi offese e minacce rivolte all’arbitro da parte di un isolato sostenitore al termine della gara, nel tragitto dallo spogliatoio alla macchina».

Maurizio Toso

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista