Quotidiani locali

SERIE C REGIONALE

Serena e Toffolo travolgono Mirano Litorale Nord, che festa

CA’ SAVIO. Torna a battere il sole sulla “Baia” di Cavallino-Treporti. Il Litorale Nord ritrova il successo in campionato dopo le sconfitte contro Castelfranco e Cittadella e si ripropone nei piani...

CA’ SAVIO. Torna a battere il sole sulla “Baia” di Cavallino-Treporti. Il Litorale Nord ritrova il successo in campionato dopo le sconfitte contro Castelfranco e Cittadella e si ripropone nei piani alti della classifica.

La Vetorix Mirano, invece, sempre priva del suo migliore realizzatore, il centro Filippo Serena, appiedato dal giudice sportivo per tre turni, non riesce ad uscire dal vicolo chiuso in cui è andata a sbattere con tre sconfitte negli ultimi quattro incontri giocati.

Se a Cittadella, nove giorni fa, il Litorale Nord aveva peccato di precisione al tiro dalla lunga distanza, ieri sera i cecchini di Romanin, Toffolo e in particolare modo “Easy” Serena si sono ripresi la scena con gli interessi. Serena ci teneva a fare bella figura contro Mirano, città dove lui abita e ha un sacco di amici.

La cronaca riempie il taccuino solo nei primi 7’ di gioco quando i padroni di casa ipotecano il match con un parziale di 19-8. Montino, Pravato e Serena bucano la retina dai 6,75. Dopo 5’ del secondo quarto il risultato è già in naftalina per i litoranei che sono sopra di 21 punti (44-23) grazie a uno straordinario secondo periodo di Toffolo che è “on fire” in ogni parte dell’area avversaria. Michielli e Tasca cercano di salvare il salvabile rispondendo alla furia agonistica dei padroni di casa. Nel secondo tempo ci si aspetta un Mirano all’arrembaggio per tentare di ritornare in corsa. Ma la solfa è sempre la stessa. Al 25’ Mirano è sotto di 24 (47-71) mentre il pubblico di casa saluta con applausi e bandierine alla mano la prestazione della Baia.

Nell’ultimo quarto il coach concordiese Marco Romanin ne approfitta per ruotare tutta la panchina e dare un minutaggio importante ai giovani Casagrande, Costantini e Milazzo per la felicità degli amici e dei genitori presenti in tribuna. A proposito, sugli spalti, il carlino Ugo di Alessandra Serena tra un biscottino e l’altro si gode il suo record personale di partite viste ed

è sicuramente lui la mascotte ufficiale della prima squadra.

Il Mirano esce con le ossa rotte, ma resta ancora in corsa per i playoff. E domenica contro Conegliano potrebbe fare il colpaccio della giornata. Il Litorale Nord sarà di scena invece a Bolzano contro l’Euopa. (th.ma.)

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori