Menu

Portogruaro-Entella Il braccio di ferro dei gemelli Zampano

Calcio Prima Divisione. Giuseppe sfida Francesco al Mecchia «E domenica sera andremo a cena con i nostri genitori»

PORTOGRUARO. Zampano contro Zampano. Portogruaro-Entella propone domenica prossima l'inedito confronto fra i due gemelli Giuseppe e Francesco Zampano, nati a Genova il 30 settembre 1993, il primo attualmente in forza al Portogruaro, il secondo dell'Entella. E in tribuna a vederli ci saranno i genitori Franco e Antonietta, i quali si asterranno dal tifo di squadra, augurandosi il meglio per entrambi i loro figli.

Giuseppe e Francesco hanno iniziato assieme nell'Amicizia San Rocco, squadra del quartiere Legaccio, loro luogo natio, assieme hanno poi proseguito nelle giovanili della Sampdoria. I fratelli Zampano hanno condiviso anche il trasferimento all'Entella di Chiavari, dove hanno vinto il campionato nazionale Berretti 2011, battendo in finale il Lanciano sul campo neutro di Bassano del Grappa.

Il granata Giuseppe racconta come quest'estate è stato anche lui vicinissimo all'Entella: «Mio fratello venne riscattato alle buste dall'Entella, che fece a sorpresa un'offerta più alta della Sampdoria. Risultato? Rapporti tesi tra i due club ed io non sono più andato a Chiavari, come era nei programmi».

Tu o Francesco: chi è più forte? «Mah, non so, ci somigliamo molto, sia nel fisico, nella corsa, nel modo di giocare a calcio» sorride Giuseppe, «lui è diventato più terzino, sia destro che sinistro, mentre io gioco più avanti».

Anche se... «Anche se, dopo l'infortunio di Pisani l'allenatore Madonna mi sta provando terzino destro».

Una bella opportunità di rilancio dopo la lunga assenza per l'infortunio. «Certo, spero di stare bene da qui in avanti. Ho debuttato soltanto venerdì scorso nel secondo tempo a Lecce. Il dolore alla caviglia non è scomparso del tutto, ma gradualmente sto sempre meglio».

Ti sentiresti pronto a fare il terzino? «L'ho fatto tre anni fa nella giovanili della Doria, mentre mio fratello era centrocampista. Poi con il passare del tempo ci siamo invertiti i ruoli. Comunque non è un problema fare il difensore».

Pronostico per domenica? «No, per carità. Non faccio pronostici» svicola Giuseppe Zampano, «l'Entella è una delle squadre più forti del girone, noi abbiamo voglia di riscattarci dopo la prima sconfitta stagionale. Prevedo una partita molto equilibrata».

Domenica al Mecchia ci saranno i genitori. Quanto hanno inciso nella vostra scelta di iniziare la carriera di calciatori? «È grazie a loro che ci stiamo provando, hanno fatto molti sacrifici per portarci al campo di allenamento e alle partite. Dopo il match di domenica saremo nuovamente tutti assieme».

Amichevole. Domani alle ore 15 il Portogruaro scenderà in campo a Pramaggiore per un test contro la squadra locale, che fa la Prima categoria. Non ci sarà Pisani, l'ecografia ha riscontrato per lui una elongazione muscolare, venerdì prevista una risonanza magnetica per ulteriori accertamenti, ma è prevedibile qualche settimana di stop. Sulla strada del recupero

Stefano Pondaco.

Posticipo. Ieri la Lega Pro ha reso noto il calendario dei posticipi: Sudtirol-Portogruaro sarà giocata lunedì 17 dicembre, allo stadio Druso di Bolzano, alle ore 20.30.

Gianluca Rossitto

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro