Visinelli e il Gs Forestale padroni della Valle Zignago

Mountain bike. Anche Pettinà e Braidot sul podio, gara disturbata dalla bora La prova femminile vinta da Antonella Incristi. Risultati e classifiche

    CONCORDIA SAGITTARIA. Monologo del Gruppo Sportivo Forestale nella terza edizione della MTB Marathon Valle Zignago - Laguna di Caorle (486 iscritti) con tre uomini sul podio. Ha vinto a braccia alzate Rafael Visinelli, classe 1985, in 2h02'05” alla media di 32,44 km/h, con 9” su Nicholas Pettinà e 10” su Luca Braidot. Quarta piazza per il danese Soren Nissen della Elettroveneta Corratec, a 12”. Sul tracciato di 67 chilometri la gara si è animata subito dopo l’avvio con un paio di azioni degli uomini della Forestale, che hanno prodotto la fuga, alla quale si è aggiunto Nissen. La fortissima bora ha spazzato il cielo, ma ha reso la vita dura ai bikers, che si sono dati battaglia su un circuito con partenza ed arrivo in Valle Zignago, proprietà privata di Pietro Marzotto. Argini, sterrati, un tratto in bosco, strade interpoderali, pinete e le lagune interne hanno fatto da scenario alla corsa, pianeggiante ma tosta.

    La gara denominata “Classic”, di 40 km, è stata vinta da Roberto Zanotel del Team Velociraptors di Torre di Mosto in 1h, 21', 16” alla media di 29,53 km/h. Secondo a 22” Mauro Simion (Uc FPT), terzo Paolo Vanzella (Cieffe Banca Della Marca) a 26”. I primi corridori di casa (Sagitta Bike) sono stati Alessandro Doratiotto e Giorgio Furlanis, quinto e sesto. Nella gara Marathon di 67 km femminile prima Antonella Incristi (Cussigh Bike), seconda Tiziana Corazza (Zuliani), terza Giovanna Troldi (Olympia). Nella gara Classic di 40 km femminile prima Martina Del Tin, anch'essa della Cussigh Bike, davanti a Lorena Pizzolato (Dilettantistica GS) e Lucia Verbano (Crocetta Bike).

    Rafael Visinelli, bolognese ma residente a Gaiarine, grande protagonista di giornata, non ha nascosto la sua gioia. «Siamo stati a lungo in fuga» ha detto, «eravamo in tre della Forestale, abbiamo fatto lavoro di squadra, Nissen è rimasto a ruota essendo da solo. Nel finale sono riuscito a staccare Nicholas e Luca, vincendo in solittaria. E' stata dura perchè il vento fortissimo impediva di azzardare tentativi di fughe solitarie. È la mia seconda vittoria stagionale, anche se non sono al top fisicamente». «In pianura devi spingere sempre, senza tregua, per questo è ancora più dura che in montagna» ha raccontato a sua volta Antonella Incristi. Mauro Zanco, presidente della Sagitta Bike, organizzatrice dell'evento, e Roberto Zanin, hanno espresso compiacimento per la riuscita della manifestazione, grazie anche al supporto di tanti volontari.

    Gianluca Rossitto

    16 luglio 2012
    Casa di Vita

    Hai mai incontrato una citrullina?

    Altri contenuti di Sport

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione

    Negozi

    ilmiolibro

    Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.

     PUBBLICITÀ