Menu

La Reyer non si ferma più

Slay e Young castigano Scafati. Il quintetto di Mazzon resta imbattuto e comanda la classifica

MESTRE. La Reyer fa poker e il Taliercio si conferma fortino invalicabile. Venezia rimane imbattuta in testa alla classifica di LegaDue con Udine e porta a 8 il numero di successi interni di fila nella gestione Mazzon. Gara complicata, Reyer condizionata dai falli dei lunghi, Slay accende la luce e Young la spegne a Scafati.

COMMENTA
Vai al Forum dei tifosi

Fattore Chiacig.
Young si piazza su Davis, Mazzon sceglie Bryan in quintetto per provare ad arginare Chicig. Scafati difende con ordine, Chiacig si presenta con la stoppata su Bryan e 4 punti (2-6). I centimetri di Allegretti neutralizzano Hunter, la tripla di Slay regala ai granata il primo vantaggio (7-6 al 4'). Gara equilibrata, Scafati prova ad accelerare, Venezia tende a controllare il ritmo. Davis, ex di turno, non sbaglia dalla lunetta (7-8), Reyer all'inseguimento, alza l'intensità difensiva, Clark semina il panico nella difesa campana (16-13). Mazzon chiude il quarto con 3 piccoli sul parquet inserendo Meini; la percussione di Slay regala ai granata il +5 (18-13).

In cattedra. Tre minuti di errori, Scafati aggrappata a Chiacig (18-15), ma sale in cattedra Tamar Slay (22-15) che firma il primo allungo interno, rifilando una stoppata stratosferica a Chiacig. Di Giuliomaria si carica di falli (3), Mazzon fa rifiatare Clark, torna Bryan, Chiacig adesso non segna, ma è sempre un fattore dominante sotto canestro. Quando la Reyer raddoppia, il pivot viene limitato, negli altri casi è un elemento prorompente. Nella Reyer non funziona il tiro dal perimetro, Hunter pesca un gioco da 3 punti (22-18) e Scafati si riavvicina. Meini e Maestrello regalano 4 liberi facili alla Sunrise, Young inventa una percussione da Nba (26-20) che fa esplodere il Taliercio. Difesa super della Reyer, Scafati segna 13 punti su 23 dalla lunetta.

Ancora Chiacig. Difesa aggressiva di Scafati, errori gratuiti di Bryan e Clark, meno incisivo del solito. Chiacig porta centimetri e chili nell'area granata (34-27), ma la rimonta dei campani è frustrata dalla tripla di Slay (37-27), l'uomo in più per Mazzon. La doppia percussione di Allegretti regala alla Reyer il +13 (40-27), poi Hunter punisce dall'angolo la 1-3-1 granata. Sono i falli dei lunghi a preoccupare (Allegretti 4, Di Giuliomaria e Bryan 3). Reyer che sale a +15, Mazzon insiste con i 3 piccoli, sirena sul +12.

Senza lunghi. Quattro punti di Davis, Reyer con i giganti in panchina (50-42), torna Young e Venezia cambia ritmo: percussione della guardia, tripla di Meini, Griccioli si infuria con i suoi (55-42 al 3'). Scafati ci prova (55-45), ma quando la Reyer vola in
contropiede è micidiale (60-45 al 5'). Finale convulso, Sunrise che non rimonta, Reyer che non «ammazza» il match. Si gioca a scacchi, scorre il tempo, il tracciante di Young chiude il match.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro