Quotidiani locali

Elezioni politiche 2018, la mappa del voto al Pd in Veneto

Il picco del 32 per cento a Soverzene, nel Bellunese e il risultato più basso a Camposampiero, nell'Alta Padovana

VENEZIA. Il picco del 32 per cento a Soverzene, piccolo comune del Bellunese, e il punto più basso a Camposampiero, nell'Alta padovana (0,3%). Ecco la mappa del voto al Partito democratico in Veneto, in occasione delle elezioni politiche del 4 marzo 2018. La colorazione rossa diviene via via più intensa man mano che la percentuale sale. Per vedere i singoli dati in ogni Comune, basta passare con il mouse sulla mappa. 

Come si evince dalla mappa, in un contesto difficile, contrassegnato da un calo in tutto il territorio regionale, il Pd veneto è riuscito a difendersi nelle città capoluogo, nell'hinterland di Venezia, nella parte meridionale della regione e nel Bellunese

A livello regionale (voti Camera) il Pd ha raggiunto una media del 16,6% in Veneto. Nella circoscrizione Veneto 1 (Venezia, Treviso, Belluno) la percentuale è stata del 17,54 e ha fruttato 3 seggi. Nella circoscrizione Veneto 2 (Padova, Rovigo, Verona e Vicenza) la media è stata del 16,15% e ha fruttato 4 seggi. 

La provincia di Venezia quella con la media più alta (18,7%) e ben due deputati eletti con il proporzionale, Sara Moretto e Nicola Pellicani, oltre al senatore Andrea Ferrazzi

La perdita del Pd sulle ultime politiche è di 140 mila voti, che diventano 350 mila sulle precedenti elezioni del 2008; vuol dire aver subito un’emorragia del 40 per cento nel giro di dieci anni. L’unico motivo di (magra) consolazione è che il partito alle regionali 2015 aveva fatto ancora peggio: sommando i voti del Pd con quelli della Lista Moretti, allora si era fermato sotto i 380 mila voti.

 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro