Quotidiani locali

l’auspicio di monsignor barbaro 

«La proclamazione in piazza San Marco con Papa Francesco»

VENEZIA. Monsignor Orlando Barbaro, canonico di San Marco, è nato a Venezia – Marghera. Nella diocesi lagunare ricopre numerosi incarichi, tra questi quello di direttore dell’Ufficio per il Culto...

VENEZIA. Monsignor Orlando Barbaro, canonico di San Marco, è nato a Venezia – Marghera. Nella diocesi lagunare ricopre numerosi incarichi, tra questi quello di direttore dell’Ufficio per il Culto Divino e responsabile della formazione dei Ministri istituiti, inoltre è stato delegato per il Giubileo Straordinario. Negli anni 2003/2004 ha seguito personalmente, in laguna, il processo per il riconoscimento delle virtù eroiche di Papa Giovanni Paolo I.

Monsignor Orlando Barbaro ora che Papa Francesco ha firmato il decreto che riconosce le virtù eroiche di Papa Giovanni Paolo I arriverà anche la beatificazione di Albino Luciani con il riconoscimento di un miracolo attribuito alla sua intercessione?

«Ci sono già dei miracoli in campo attribuiti all’intercessione di Papa Luciani dopo la sua morte, ma non risultano avvenuti a Venezia. Li ho seguiti; qui il processo è stato veloce, poi è proseguito in tutti i luoghi dove è passato. Si parla di un possibile miracolo a Buenos Aires e il processo diocesano è già chiuso e un secondo è in corso. Non si sa quale delle due guarigioni sarà scelta dal postulatore della causa, il cardinale Beniamino Stella. Comunque sia, Papa Francesco è molto legato alla figura di Papa Giovanni Paolo I: è probabile che faccia accelerare un po’ il processo di beatificazione».

Così Papa Giovanni Paolo I è in odore di santità? La cerimonia potrebbe essere celebrata in laguna?

«Ho sentito che c’è questo desiderio, però, trattandosi di un Papa, penso che, al massimo, la beatificazione venga celebrata a Canale d’Agordo in provincia di Belluno. È il suo paese di origine; lì è nato il 17 ottobre 1912. Probabilmente la faranno in Vaticano, nella Basilica di San Pietro, ma sinceramente non ho alcun elemento per affermare questo. È solo una mia ipotesi».

Ci sono più probabilità che...

«C’è una probabilità o, meglio, un altro aspetto ma non ho elementi per confermarlo: il prossimo anno è prevista la visita di Papa Francesco a Venezia. Il Santo Padre potrebbe cogliere l’occasione del suo arrivo qui nel Veneto per celebrare la beatificazione alla presenza di tutti i vescovi del Nordest. Questa è una mia idea. Tutto può starci e tutto può succedere, soprattutto con questo Papa».

Da alcuni anni le beatificazioni si fanno in loco.

«Sì, si predilige la diocesi di origine, ma trattandosi di un Papa il discorso è completamente diverso. Nella diocesi di Venezia, per esempio, abbiamo tanti sacerdoti fondatori, dalle Ancelle di Gesù Bambino ai padri Cavanis. Tutti hanno completato il processo, cioè sono tutti venerabili, e quando saranno “beati” la celebrazione la faranno in
laguna».

Ed ora che succede?

«Non ci resta che aspettare, nel frattempo le campane di San Marco potrebbero suonare a festa e il Patriarca Francesco Moraglia potrebbe celebrare una messa. Senz’altro parteciperebbe la città intera».

Nadia De Lazzari

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista