Menu

Le bibite non scendono
Dà fuoco al distributore automatico

Mestrino di 23 anni nei guai: sorpreso in piazzale Roma, a Venezia, all'1.30 di notte dalle volanti della questura mentre cerca di dar fuoco a un distributore automatico di bibite. E' stato denunciato per danneggiamenti

VENEZIA. Denunciato per danneggiamento a seguito di incendio. La bravata di un ragazzo mestrino di 23 anni che ha tentato di dar fuoco la scorsa notte ad un distributore automatico di bibite che non aveva funzionato a dovere, gli è costata una denuncia da parte della Sezione Volanti della Questura. Il fatto è avvenuto all'1.30 della scorsa notte a piazzale Roma.

Irritati perchè non scendeva la bibita prescelta, un gruppo di giovani nella notte hanno preso a calci un distributore vicino a Piazzale Roma e uno di loro ha anche cercato di dare fuoco al macchinario, inserendo all'interno dello sportello un pezzo di cartone, a cui prima aveva dato fuoco con un accendino. Il gruppetto si è quindi allontanato in vaporetto ma è stato individuato dagli agenti della Questura vicino a Rialto e il presunto piromane è stato identificato e denunciato. Si tratta di un giovane mestrino di 23 anni che aveva deciso assieme agli amici di far una passeggiata a tarda ora nel centro storico veneziano.

Arrivati a piazzale Roma, il gruppo ha deciso di prendere alcune bibite al distributore automatico, prima di recarsi ai vaporetti. Ma una volta inseriti i soldi il prodotto richiesto non è sceso e i ragazzi si sono irritati. Prima la macchinetta è stata presa a calci, poi il ventitreenne
ha pensato di dargli fuoco. Ma sono stati evidentemente notati ed è scattata la segnalazione alla Sezione Volanti della Questura che ha rintracciato il gruppo nei pressi di Rialto. E la bravata ha avuto come conseguenza la denuncia a piede libero per danneggiamento a seguito di incendio.

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro