Quotidiani locali

TRAGEDIA NEL VENEZIANO
Insegnante uccide la ex fidanzata e poi tenta il suicidio

L'omicidio è avvenuto in un negozio di erboristeria a Spinea, dove lavorava la donna. L'uomo, Andrea Donaglie, insegnante di chimica di 47 anni, ha colpito Roberta Vanin (44) con un coltello e subito dopo ha usato l'arma contro di sé

SPINEA (VE). Ha raggiunto la ex fidanzata nel suo negozio di erboristeria a Spinea  e l'ha accoltellata alla gola senza pietà. Andrea Donaglie, insegnante di chimica di 47 anni, ha così ucciso la ex convivente Roberta Vanin, 44enne titolare del negozio "Biovita". L'uomo ha poi tentato di togliersi la vita con lo stesso coltello inferendosi numerose ferite sul corpo. L'omicida si trova ora ricoverato all'ospedale di Mirano.

L'omicidio è avvenuto durante la pausa pranzo. Secondo le prime ricostruzioni, l'uomo ha atteso la chiusura del negozio di erboristeria dove lavorava la sua ex, e dove lui stesso collaborava quotidianamente, e l'ha aggredita.  Donaglio con un coltello, simile a quelli che si usano in cucina, ha colpito più volte Roberta Vanin tra l'addome e al collo. Poi, con la stessa lama si è ferito più volte, stramazzando sul pavimento in un bagno di sangue.

A dare l'allarme è stato il padre di Donaglie che non riuscendo a contattare il figlio si è recato poco dopo le 14 nel negozio di erboristeria dell'ex convivente del figlio. L'anziano ha aperto con le chiavi, un secondo mazzo che teneva per le emergenze, e ha trovato i due corpi distesi davanti al bancone. A quel punto ha chiamato il 118.

Sul posto sono arrivati i soccorsi e i medici non hanno potuto che constatare la morte della donna. Il ferito invece è stato trasportato d'urgenza in ambulanza all'ospedale dove è stato sottoposto ad un intervento chirurgico. Le sue condizioni sono considerate gravi.
Attualmente è piantonato dai carabinieri nel nosocomio di Mirano e l'accusa nei suoi confronti è di omicidio volontario.

Secondo quanto è emerso dagli accertamenti dei carabinieri, tra i due, dopo la fine del loro rapporto, le liti erano quasi quotidiane. Non erano, comunque, mai arrivate ad una soglia di preoccupazione o sfociate in denunce. Però la situazione tra i due era ormai precipitata, soprattutto quando Roberta aveva intrapreso una nuova storia sentimentale. Lui
invece era ancora single e avrebbe tentato, in più di una occasione, di riallacciare i rapporti con l'ex, senza alcun risultato. Oggi il tragico epilogo. In queste ore i carabinieri stanno tentando di ricostruire ogni passaggio dei rapporti negli ultimi giorni tra i due, sentendo parenti e amici.

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PROMOZIONI PER GLI AUTORI, NOVITA' ESTATE 2017

Stampare un libro, ecco come risparmiare