Quotidiani locali

Vai alla pagina su Elezioni politiche 2018
Perugia, accoltellato militante di Potere al popolo

Perugia, accoltellato militante di Potere al popolo

La vittima è stato colpito, in modo non grave, mentre affiggeva manifesti elettorali

Aggressione Perugia, Potere al Popolo: "I movimenti fascisti vanno messi fuori legge, non difesi" "Il clima è pesante. In questo ha colto il punto il sindaco Palermo: l'antifascismo va difeso". Così Viola Carofalo di Potere al Popolo commentando l'aggressione a Perugia ai danni di due esponenti del movimento. Potere al Popolo propone di mettere fuorilegge le organizzazioni fasciste. "Penso alle dichiarazioni di Di Stefano, che ha rivendicato il suo essere fascista, ma anche a Minniti, che ha provato a bloccare la manifestazione pacifica di Macerata. Queste persone sono un pericolo per tutti, vanno messi fuori legge. I politici devono smettere di difendere le organizzazioni fasciste in Italia".- H24, immagini di Giuseppe Fiasconaro, montaggio Valerio Argenio

Un trentasettenne è stato accoltellato, in maniera comunque non grave, mentre - secondo quanto riferito da lui stesso agli investigatori - stava affiggendo dei manifesti elettorali di Potere al popolo alla periferia di Perugia. Su quanto successo nella zona di Ponte Felcino sono in corso accertamenti da parte della digos della questura che sta cercando di ricostruire l'accaduto.

La polizia è intervenuta dopo che una telefonata anonima al 113 aveva segnalato una rissa. Giunta sul posto la volante non ha però trovato alcuno. In base a quanto poi riferito dal trentasettenne alla polizia, l'uomo è stato accerchiato da alcune persone non ancora identificate. E' stato quindi colpito con tre colpi di arma da taglio mentre un altro uomo che era con lui è stato colpito alla testa. Medicati in ospedale sono stati entrambi già dimessi.

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro