Quotidiani locali

Cronaca italiana, le storie del 16 febbraio 2018

Il musicista fuggito dalla Siria a Mantova per amore e per la lirica; il ragazzo che vuole difendere il torrente Alberone da una centralina idroelettrica; Samantha Bricio testimonial della campagna di prevenzione per sconfiggere i tumori delle donne. Le storie di oggi dai quotidiani Gedi

Genitore picchia bidella all'ingresso della scuola
Pisa. Il padre di un alunno voleva “vendicare” il figlio che ha raccontato al genitore di aver preso una pedata dalla donna il giorno prima (Il Tirreno)

In duemila all'esame per 32 posti
Reggio Emilia. Duemila persone sono confluite al Palabigi per il concorso indetto dall'Istituzione Scuole e Nidi d'Infanzia del Comune. 32 i posti per collaboratori dei servizi scolastici (addetti alla cucina e alle pulizie, si parla di bidelli dalle elementari in su)  Era dagli anni '90 che un'amministrazione pubblica non metteva in palio un numero così consistente di assunzioni fisse in un'unica soluzione.(Gazzetta di Reggio)

Terremoto Emilia, l'appello per la chiesa da ricostruire
Cento (Ferrara). "A distanza di quasi sei anni dal terremoto, occorre cominciare a progettare il recupero della chiesa di Buonacompra. Chiediamo a ministero dei Beni culturali, soprintendenza e curia quale sarà il futuro dell’edificio". A lanciare l’appello, sono il presidente e il vicepresidente della consulta del paese. (La Nuova Ferrara)

Storie. Aran, il ragazzo che difende il suo torrente
Smanettava in rete e, quasi per caso, si è imbattuto in un post che annunciava la realizzazione di una centralina idroelettrica sul torrente Alberone. Lo stesso che scorre a fianco della sua casa a Ieronizza, frazione di Savogna, lo stesso dove si era tuffato da bambino. Da lì è cominciata la lotta contro le centraline nelle valli  (Il Messaggero veneto)

Storie. Direttore d’orchestra fugge da Assad e sceglie Mantova
Mantova. Da Damasco a Mantova per amore, di Marta, la sua fidanzata, e per la musica lirica. Nahel Al Halabi, 41 anni, musicista e direttore d’orchestra, da quattro mesi vive in città. È fuggito dalla Siria perché il regime di Assad lo ha bollato come dissidente. E solo perché aveva tolto un quadro del presidente dal suo ufficio. (Gazzetta di Mantova)

Storie. San Valentino, ladro per amore
Voghera. Arrestato dopo aver rubato una borsetta griffata, in un negozio in centro a Voghera, Alfio Pappalardo, 40 anni, disoccupato, di fronte al giudice si è giustificatocosì: «Sono disoccupato e volevo fare alla mia compagnaun regalo per San Valentino. È stato un gesto d’amore». Il giudice e l’ha rimesso in libertà, accogliendo la richiesta di patteggiamento. (La Provincia Pavese)

Il "muro" di Samantha Bricio contro i tumori delle donne
Imoco Volley Conegliano testimonial nella campagna per gli screening dell’Usl. Ad aprire la campagna di prevenzione dei tumori nel 2017/2018 era stata l'azzurra Monica De Gennaro. Ora tocca a un'altra giocatrice amatissima dal pubblico, la giovane messicana Samantha Bricio che sarà il volto per il periodo primaverile. (La Tribuna di Treviso)

Pavia. Il pm: "Quattro anni allo psichiatra che non evitò il suicidio della paziente"
Quattro anni per Eligio Gatti, psichiatra ed ex vicesindaco di Pavia; 2 anni e 6 mesi per il suo collega Armando Marni. Sono le richieste del Pm di Lodi, per non aver fatto abbastanza per impedire il suicidio di una paziente. (La Provincia Pavese)

Ricerca. "Così potenziamo i processori"
Modena. Un nuovo metodo di indagine delle proprietà magnetiche di sottilissimi strati di molecole depositate su superfici conduttive è stato messo a punto da ricercatori dell’Università di Modena, guidati dal professor Andrea Cornia, in collaborazione con altri atenei. Il metodo permetterà, tra l’altro,di potenziare i processori  (Gazzetta di Modena)

Una task force per salvare i libri antichi
Trieste. Si aggirano per archivi e biblioteche cittadine alla ricerca di testi antichi da salvare dall'oblio e da restituire, digitalizzati, a studiosi e lettori appassionati di storia locale. Poiché la maggior parte della loro giornata si svolge davanti a uno scanner hanno deciso di chiamarsi "Gli scansionati", e per raccontare le loro imprese hanno dato vita a una pagina Facebook con questo nome. Sono sei ragazze e ragazzi dell'Università di Trieste, hanno dai 25

ai 28 anni e sono stati selezionati tra una trentina di candidati per dare vita al "Progetto digitale", istituito da UniTs come bando per il Servizio Civile Nazionale. Provengono da varie parti d'Italia (Il Piccolo)

 





 

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro