Quotidiani locali

Vai alla pagina su Elezioni politiche 2018
Fascismo o unità europea il bivio passa per l'urna
l'opinione

Fascismo o unità europea il bivio passa per l'urna

L’Italia non ha mai fatto i conti con il fascismo, né ha applicato le norme contro il neo-fascismo: già nel 1948 il Msi partecipò alle elezioni ed entrò in Parlamento. Le attuali pulsioni fasciste in Italia non vanno dunque sottovalutate.

Il fascismo è stato una delle tre risposte date all’industrializzazione: mercato-democrazia, redistribuzione-comunismo, autarchia-fascismo. La prima offre il miglior rapporto costi/benefici complessivo. La seconda e la terza quello relativo ad alcune categorie, il proletariato e la piccola borghesia, ma a costo della libertà. Il fascismo è stato scelto dalla piccola borghesia presa in mezzo tra il proletariato in ascesa e la grande borghesia industriale. Negli Stati più deboli, come l’Italia, si affermò poco dopo la Prima Guerra Mondiale. In Germania la miccia fu la grande crisi iniziata nel 1929. Oggi vi sono varie forze politiche sostanzialmente neo-fasciste in Europa.

Hanno già preso il potere negli Stati più deboli, di recente democrazia e vera indipendenza – dopo esser state sotto il giogo sovietico – come Ungheria e Polonia, dove stanno smantellando lo Stato di diritto e il regime liberal-democratico. La formazione neo-fascista storicamente più forte in Europa, il Fronte nazionale, è arrivato al secondo turno delle presidenziali francesi come primo partito. Il loro alleato italiano nel Parlamento Europeo è la Lega di Salvini, secondo cui il Paese governato meglio in Europa è l’Ungheria, che ha imposto la censura, mette sotto controllo le Ong e la società civile e cerca di chiudere la prestigiosa Central European University.

Ora è a rischio l’Italia, dove il candidato leghista alla presidenza della Lombardia parla di “difesa della razza bianca” e un candidato leghista alle amministrative del 2017 spara alle persone di colore. Se fosse stato un musulmano a sparare contro degli italiani parleremmo di terrorismo: è stato un atto terrorista di matrice fascista. Per Salvini la colpa è di chi apre le porte ai migranti – un po’ come dire che la colpa del razzismo è delle persone di colore. In Italia nessun governo ha mai aperto le porte ai migranti. Al più ha osservato il diritto internazionale e le Convenzioni sui rifugiati che abbiamo ratificato e cui siamo vincolati. Inoltre i flussi stanno stabilmente calando e non c’è nessuna “invasione”.

Il sovranismo e il populismo anti-europeo sono i tratti comuni dei neo-fascisti e di quelli che inconsapevolmente fanno il loro gioco. Il neo-fascismo offre una risposta identitaria e psicologia, completamente inefficace, a problemi reali: una globalizzazione non governata che aumenta le diseguaglianze; l’insicurezza legata alle trasformazioni geopolitiche con il declino relativo dell’Europa; la destabilizzazione di Africa e Medio Oriente e i conseguenti flussi migratori. Può affermarsi solo se i problemi restano senza risposte efficaci, che nessuno Stato nazionale può dare. Solo a livello europeo si può regolamentare il mercato e la finanza, costringere le multinazionali a pagare le tasse – l’Ue ha già stangato Apple, Google, Qualcomm, ecc. – rilanciare investimenti e occupazione. Solo una politica estera, di difesa, dello sviluppo e delle migrazioni europea può stabilizzare Africa e Medio Oriente e garantire una gestione ordinata delle migrazioni. Ecco perché il loro nemico è l’Ue.

La crisi degli Stati nazionali è palese dal 1945, quando sono stati spartiti tra Usa e Urss. Il cadavere dello Stato nazionale era stato ibernato grazie all’integrazione europea e all’ombrello militare americano, che garantivano sviluppo economico e sicurezza. La crisi del 2008 ha mostrato che senza un governo federale dell’economia la moneta unica da sola non garantisce lo sviluppo. La difesa americana dell’Europa è un ricordo. Il cadavere

si è scongelato e si sta putrefacendo: ne emergono le pulsioni più malsane, che mettono a rischio i valori fondamentali della civiltà europea moderna. Unità politica dell’Europa o fascismo: questa è la scelta.

@RobertoCastaldi

©RIPRODUZIONE RISERVATA



TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori