Quotidiani locali

Vai alla pagina su Festival di Sanremo 2018
Elio e le storie tese: Basta canzoni, ci diamo ai social

Elio e le storie tese: "Basta canzoni, ci diamo ai social"

A Sanremo per dire "Arriverdorci" dicono: "Siamo l’unico caso al mondo di gruppo sciolto ancora insieme"

Sanremo 2018, da Fiorello alla romantica Hunziker: momenti imperdibili della prima serata Il festival di Baglioni si apre, in realtà, con un divertente monologo di Fiorello. Poi splende Michelle Hunziker, che conquista la platea con la solita simpatia e un tocco di romanticismo. Al marito in platea, Tomaso Trussardi, dice: "Sei così bello che ti risposerei". Ecco i momenti salienti e imperdibili della prima serata di Sanremo 2018

SANREMO. Abbarbicati nel loro quartier generale, un appartamento sulle colline di Sanremo, Elio e Le storie tese guardano il festival dall’alto del loro, ennesimo, addio alle scene. «Siamo l’unico caso al mondo di gruppo sciolto ancora insieme», dicono. Qualsiasi dialogo con loro si muove sul filo del surreale, è la loro cifra stilistica. Dopo il secondo posto nel 1996 con La terra dei cachi, il premio della critica per “La canzone mononota” nel 2013 e la dodicesima posizione con “Vincere l’odio” nel 2016, hanno interpretato un brano che si chiama “Arrivedorci”, rifacendo il verso a Stanlio e Ollio, seguirà un album omonimo, che considerano il loro testamento discografico, e il Tour d'Addio. La band a onor del vero aveva annunciato lo scioglimento già nel 2017 e fatto anche il Concerto d’Addio al Forum di Assago. «Ma non tutti i fan sono riusciti ad entrare - si schermiscono - Non era un luogo pensato per un evento del genere. E poi Claudio Baglioni ci ha chiesto di salutare tutti dal palco dell’Ariston, come si faceva a dire di no? Allora abbiamo scritto questo pezzo. Salutiamo perché siamo una band educata».

Sanremo 2018, entusiasmo social: torna al Festival il maestro Beppe Vessicchio L'ingresso di Beppe Vessicchio, storico direttore d'orchestra, durante la prima serata del Festival di Sanremo, ha scatenato l'entusiasmo degli utenti sui social network. Il Maestro non aveva partecipato alle ultime edizioni del Festival, e il suo ritorno sul palco era attesissimo

Il loro arrivederci arriva dunque dopo un addio. «E’ più ironico. E poi se ci sciogliamo come band rimaniamo in attività, qualcosa ci inventeremo, sui social». Nel loro futuro («il futuro è chiaro, sono i tempi difficili») in particolare si vedono a fare tre professioni: «faremo gli rapper, gli youtuber e influencer, per influenzare i giovani. L’ideale sarebbe farle tutte e tre insieme». Dicono così e poi Elio si fa spiegare da Faso cosa vuol dire taggare nei social. Tutti d’accordo nello sciogliersi? «Stranamente Rocco Tanica, che già aveva lasciato il gruppo, era l’unico contrario».

Sanremo 2018, lo 'show' di Fiorello nei camerini: da Morandi alla corista coi bigodini Con una diretta Facebook sul suo account ufficiale, Fiorello ha raccontato con la consueta ironia il dietro le quinte del Festival, andando a curiosare nelle stanze del Teatro Ariston che ospitano gli artisti a pochi minuti dall'inizio della prima serata  Facebook/Fiorello.Official


A Sanremo poi arrivano con un piano preciso: combattere la noia del festival. Per farlo hanno in mente una soluzione chiara: togliere tutte le canzoni, lasciare solo gli ospiti e poi fare una gara per far vincere il miglior ospite.

«Sciogliersi è bellissimo. Dopo di noi lo hanno fatto tutti da Albano a Paul Simon - ribadiscono -. Se un giorno ci dovessimo rimettere insieme sarebbe solo per scioglierci di nuovo».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori