Quotidiani locali

Tasse: scadenze e bonus, cosa cambia nel 2018

Nuove date per i pagamenti, sconti per il verde e per gli abbonamenti a bus e treni. Tax credit per le imprese “creative”

Fisco, cosa cambia nel 2018 Date per i pagamenti, sconti per il verde e per gli abbonamenti. Tutte le novità fiscali dell'anno appena cominciato

ROMA. Un calendario fiscale nuovo di zecca, maglie più larghe per la rottamazione delle cartelle esattoriali, uno sconto fiscale per gli abbonamenti a bus, metro e ferrovie e bonus per la ristrutturazione più estesi, fino a comprendere anche i giardini. Il 2018 del fisco è denso di novità. Ecco le principali

Fisco, cambiano le scadenze. La legge di bilancio ha modificato i 5 principali appuntamenti che regolano i rapporti tra Agenzia delle entrate e contribuenti. La doppia scadenza del 730 precompilato (che fino al 2017 era fissata all’8 e 23 luglio) viene unificata al 23 luglio, quella del 770 (sostituti d’imposta), soggetta quasi ogni anno a proroghe in quanto coincideva con altre scadenze, è stata spostata dal 31 luglio al 31 ottobre. La presentazione della dichiarazione dei redditi e dell’Irap passa invece dal 30 settembre al 31 ottobre, quella dello spesometro dal 16 al 30 settembre.

Studi di settore, addio rinviato. Il mondo degli autonomi dovrà attendere ancora un anno prima di dire addio agli studi di settore: gli indici di affidabilità fiscale si applicheranno infatti non più dal periodo d’imposta 2017 ma «a decorrere dal periodo d’imposta in corso al 31 dicembre 2018», cioè dal 2019.

Rottamazioni a maglie larghe. La rottamazione delle cartelle, che consente di pagare tutte le tasse arretrate godendo della cancellazione di sanzioni e interessi di mora, è stato riaperto per consentire di sanare tutte le cartelle in sospeso dal 2000 al 2017. Il termine per inviare la richiesta di adesione è fissato per tutti al 15 maggio 2018. Il primo versamento è per il 30 giugno 2018 e le rate saranno 5: luglio, settembre, ottobre, novembre 2018 (tali da coprire l’80% del debito) e febbraio 2019. La scadenza del 15 maggio vale anche per i contribuenti “ripescati”, quelli che avevano chiesto rateizzazioni in passato e poi non avevano pagato.

Abbonamenti bus con lo sconto. Nel 2018 le spese sostenute per acquistare abbonamenti bus, metro e ferrovie avranno diritto a uno sconto del 19% fino a un massimo di 250 euro. È compreso nell’agevolazione tutto il trasporto pubblico locale, regionale e interregionale.

Giardini “defiscalizzati”. È previsto uno sconto ad hoc, del 36% per una spesa fino a 5mila euro, per riqualificare a verde aree scoperte di edifici e immobili esistenti. Può essere utilizzato anche per impianti di irrigazione e la realizzazione di pozzi, copertura a verde e giardini pensili.

Un nuovo Ecobonus. Anche nel 2018 sono stati rinnovati gli sconti per le ristrutturazioni e l’ecobonus. Quest’ultimo, tuttavia, scende dal 65 al 50% per infissi, schermi solari, impianti di climatizzazione. C’è poi una modifica per le caldaie meno efficienti (di classe B) che escono dallo sconto. Quelle a condensazione di classe energetica A avranno invece uno sconto fiscale del 50% che sale al 65% se sono montati anche sistemi di termoregolazione evoluti come le valvole dei termosifoni.

Ecco il Tax credit “creativo”. Nasce il tax credit per le imprese culturali e creative, come chi crea app, chi si occupa di realtà virtuale o animazione digitale. Il settore godrà di un credito d’imposta del 30% dei costi per attività di sviluppo, produzione e promozione di prodotti creativi.

Gli sconti per le imprese. Arriva un credito d’imposta pari al 50% della spesa che le imprese potranno utilizzare per la formazione digitale dei propri dipendenti. Sono poi stati confermati gli incentivi agli investimenti, con l’iperammortamento per il Sud che rimane al 250%, mentre il superammortamento scende dal 140% al 130%. Sul fronte occupazione, poi, le imprese che assumono giovani fino a 34 anni avranno nel 2018 una decontribuzione al 50% (al 100% al Sud).

©RIPRODUZIONE RISERVATA
 

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon