Quotidiani locali

Russia, esplode ordigno in un supermercato di San Pietroburgo

Al momento si parla di 10 feriti. Finora nessuna rivendicazione ma torna l'incubo del terrorismo dopo la strage dello scorso aprile

San Pietroburgo, torna l'incubo terrorismo: 10 feriti nel centro commerciale Momenti di paura nel centro commerciale Gigant Hall, dove nel supermercato della catena Perekrestok affollato di clienti, è esplosa una bomba artigianale imbottita di pezzi metallici. Finora nessuna rivendicazione ma esultano i siti vicini allo jihadismo

C'è stata un'esplosione all'ingresso di un supermercato a San Pietroburgo. Lo riporta RT. Almeno 10 persone sono state ferite e oltre 50 persone sono state evacuate dall'edificio. "C'è stato un botto. I servizi di emergenza sono già sul posto: l'evacuazione è stata completata e non c'è stato nessun incendio", ha detto all'agenzia di stampa Tass un funzionario del dipartimento locale del ministero delle Emergenze. Al momento non vi sono altre informazioni riguardo la causa dell'esplosione. Finora nessuna rivendicazione ma torna l'incubo del terrorismo dopo la strage dello scorso aprile.

San Pietroburgo: l'attentatore ripreso al supermercato Nelle immagini postate su YouTube dalla testata locale Fontanka mostrano l'ingresso nel centro commerciale "Gigant Hall" del presunto attentatore: l'uomo entra nel supermercato con uno zainetto, finge di interessarsi ai prodotti in vendita e se ne va lasciando la borsa che contiene l'esplosivo. Un ordigno rudimentale con un potenziale esplosivo, hanno spiegato gli inquirenti, pari a 200 grammi di tritolo


Nell'esplosione "dieci persone sono rimaste ferite, incluso una che ha rifiutato di essere accompagnata all'ospedale". Così una fonte del governatorato di San Pietroburgo a Interfax. "Nove persone sono state ricoverate presso gli ospedali Mariinskaya, Alexandrovskaya e Yelizavetinskaya".

L'ordigno scoppiato all'ingresso del supermercato 'Perekrestok' nello shopping center Gigant Hall di San Pietroburgo, dove si trova l'area che ospita gli armadietti usati per depositare borse e valige, aveva un potenziale esplosivo pari a 200 grammi di tritolo e conteneva materiale letale, come ad esempio chiodi o bulloni. Lo ha fatto sapere il Comitato Investigativo russo, che ha aperto un'indagine criminale per tentato omicidio. Lo riporta Interfax.

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro