Quotidiani locali

Cronaca italiana, le storie del 20 dicembre 2017

La tecnologia in aiuto dei nonni di Belluno che vivono da soli. I cuccioli di razza stipati in un'auto e salavati dalla polizia a Udine. La commovente lettera dell'amica di una vita di Altero Metteoli, l'ex ministro morto in un tragico incidente d'auto sull'Aurelia. L'allarme dei medici di Udine: "Non curatevi con auto diagnosi su internet". Le notizie di oggi dai giornali locali Finegil

Proprietario di casa muore durante la rapina in villa
Trieste. Un anziano è deceduto nella notte fra martedì e mercoledì 19-20 dicembre mentre i ladri erano entrati nella sua villa, a Opicina, per una rapina. Non è ancora chiaro il motivo per cui l'uomo è deceduto: se l'uomo sia morto per un malore e se sia stato picchiato durante la rapina. Dalle prime indiscrezioni, si sarebbe trattato di un episodio violento, brutale, e quindi l'ipotesi che l'uomo sia stato colpito dai ladri è, al momento, plausibile. Anche la moglie del proprietario di casa è rimasta infatti ferita.

Sequestrati in autostrada 65 cuccioli di cane stipati in un’auto
Udine. Quando gli agenti della pattuglia della sottosezione della Polizia stradale di Amaro hanno fermato l'auto sospetta sull'autostrada A23, all'altezza di Carnia, non potevano immaginare quello che avrebbero trovato: 65 cuccioli di varie (e pregiate) razze canine, piccolissimi, parzialmente occultati in due grossi scatoloni di cartone, deperiti e disidratati.

La fattora Sara ha riscoperto l’ “oro degli Dei”
Piombino. Dalla cipolla di Patresi, alla ribalta nella rubrica Made in Elba domenica scorsa, allo zafferano di Lacona c'è una distanza geografica di circa 30 chilometri, in questa Elba dei prodotti naturali di qualità valorizzata da Elba Taste. E l’oro degli dei, lo zafferano isolano, è coltivato nell'azienda agricola Regali Rurali. «La mia azienda nasce nel 2014 dalla passione per quello che ho studiato, agraria e le produzioni animali laureandomi a Firenze. Così è iniziata l'avventura in una fattoria di 35 pecore comisane che insieme a un gatto, un cane e 10 galline, accoglie anche le scuole, bambini e adulti, per far osservare e conoscere il mondo della natura». Così descrive se stessa e la sua attività a km 0, Sara Esposito, da non molto mamma di Petra.

Allarme dei medici: "Non curatevi cercando auto-diagnosi su Internet"
Udine. “Dottor Internet” ha una risposta per tutti, un consiglio per chiunque glielo chieda, un suggerimento malizioso per i dubbi che non si ha il coraggio di esprimere a voce alta, riesce anche a distribuire medicinali. Il punto è che non ha alcuna responsabilità, spesso non ha una laurea, in compenso ha un conto corrente dove confluiscono i proventi dei clic sulla pagina. «Un friulano su due naviga sul web per ottenere informazioni cliniche e, spesso, auto-somministrarci farmaci (che in rete purtroppo si possono ordinare anche senza ricetta). A lanciare l’allarme sul “medico virtuale” è Maurizio Rocco, presidente dell’Ordine dei medici di Udine

Nonni tecnologici contro l'isolamento
Belluno. Nonni tecnologici. Si chiama "Ecare" il progetto Interreg di assistenza domiciliare pensato per dotare gli anziani di strumenti tecnologici innovativi e permettere loro di vivere il più a lungo possibile in autonomia nella propria abitazione, evitando i fenomeni di isolamento sociale che danneggiano lo stato di salute fisica e psicologica. "Ecare", che porterà ad avviare a Belluno un'esperienza innovativa e di eccellenza in ambito nazionale, prenderà il via il primo gennaio 2018 e proseguirà fino ad agosto 2020.

"Senti Altero", la commovente lettera dell'amica di una vita
Grosseto. Il saluto commosso per la morte di Altero Matteoli da una delle persone da sempre più vicine al ministro, la giornalista Cristina Gimignani. Senti, Altero, tutti parlano e è arrivato il momento che dica qualcosa anch’io.Questo, è l’unico intervento che non correggerai. Forse. Ieri ho continuato a mandarti messaggi fino all’ultimo, sperando di contattarti, perché i colleghi mi avevano avvertito che avevi avuto un incidente.Come al solito, ti ho chiamato in un momento inopportuno, perché stavi morendo.

L'impiegata va nei campi e rilancia i prodotti antichi
Belluno. Ritorno alle origini, ai prodotti di una vota e alla genuinità. Queste le parole d'ordine per i produttori agricoli del Bellunese. Lo ha ben chiarito, ieri mattina in Camera di commercio, la trentina di imprenditori che hanno presentato le loro produzioni agli addetti del comparto turistico e alberghiero nella cornice della Borsa dei prodotti locali, messa in piedi dalla Strada dei formaggi e dei sapori Dolomiti, la Coldiretti e Confcommercio.Lisa Calvi, 38enne di San Martino di Chies d'Alpago, mamma di quattro figli, da qualche anno ha lasciato il suo comodo lavoro di impiegata per dedicarsi alla produzione di latte e formaggio nell'azienda agricola che porta il suo nome.

Scompare da casa, trovato morto a Carrara
Marina di Carrara. Trovato moto sotto i piloni dell’autostrada: è giallo. Pierluigi Pucci, per gli amici semplicemente "Pierino" aveva fatto perdere le sue tracce sabato scorso. La sorella, che non lo aveva più sentito e visto per ore e ore, aveva dato l’allarme e denunciato la scomparsa ai carabinieri, che poi avevano diramato la notizia alle altre forze dell’ordine.

Assegno negato al disabile maggiorenne
Mantova. «Finalmente un rimedio per guarire dall’autismo». La rabbia s’impasta all’ironia nelle parole del papà di Marco, che si presenta con un fascicolo sottobraccio e le labbra tirate in una linea amara. Quale rimedio? «Basta compiere 18 anni». Storia intima, questa di Marco (e infatti il nome è di fantasia, a tutela della sua riservatezza) ma al tempo stesso esemplare del disorientamento che coglie tanti genitori quando i figli più fragili, segnati dalla disabilità, attraversano la linea della maggiore età.

Rubate le pecorelle d'arte e l'elfo di Natale
Venezia. Questa mattina il passo dei veneziani è stato rallentato dalla presenza di una pecora, piazzata davanti al Bar da Gino all’Accademia, in Calle Sant’Agnese. Purtroppo non si tratta di uno scherzo, ma del furto di una parte dell’installazione artistica

«Opera Sheep» di Nando Crippa. Un’altra pecorella è stata rubata, ma di lei non ci sono proprio tracce. La scorsa notte qualcuno è entrato nel Campiello Barbaro, quello tra la Collezione Peggy Guggenheim e la Salute, dove l’artista ha posizionato tre pecorelle (finte) di diversa grandezza.

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon