Quotidiani locali

Si ribalta bus di turisti in Messico: 12 morti, illesi i due italiani a bordo
 

I passeggeri erano sbarcati da due navi crociera ed erano diretti a visitare le rovine Maya di Chacchoben. L'incidente provocato dallo scoppio di uno pneumatico. L'autista si è dato alla fuga

Tragedia in Messico durante un’escursione ad un sito archeologico dell’impero Maya, nello Yucatan. Un autobus che trasportava 31 turisti appena sbarcati da due navi da crociera della“Royal Caribbean”- attraccate nel porto di Costa Maya - e diretti a vedere le famose piramidi a Chacchoben, è rimasto coinvolto in un terribile incidente stradale: 12 le vittime, tra cui due bambini molto piccoli. Tra loro, canadesi, messicani e anche italiani. La Farnesina si è messa subito in contatto con l’ambasciata a Città del Messico e in serata ha fatto sapere che i due italiani a bordo del pullman sono illesi e sono già stati riaccompagnati alla nave crociera. . 
 
Vittime. Secondo il governo messicano che ha dato la notizia dell’incidente stradale avvenuto nello stato di Quintana Roo, altri 18 passeggeri che si trovavano a bordo del pulmino della “Costa Maya Mahahual” sarebbero rimasti feriti. Alcuni di loro sarebbero in gravi condizioni. Tra i feriti ricoverati, sette sono di nazionalità americana, due svedesi. Il governo fino a tarda sera non ha invece fornito dettagli sull’identità delle vittime, ma secondo quanto riferito alla Cnn dalla Segreteria di pubblica sicurezza dello Stato, il bus trasportava turisti americani, italiani, svedesi, brasiliani e canadesi appena scesi dalle navi da crociera. L’autista del pullman dopo l’incidente è fuggito ed ora è ricercato.
 
Uno pneumatico scoppiato. L’incidente è avvenuto nello Stato di Quintana Roo, tra El Cafetal e Mahahual, a 170 chilometri da Tulum, poco distante dall’area dove si trovano le rovine di Chaccoben, importante sito archeologico della civiltà Maya. Si tratta della meta turistica messicana più visitata dai turisti che arrivano proprio dal porto di Costa Maya. Vi si trovano le famose piramidi e una stele con iscrizioni geroglifiche Maya. Non si conosce la dinamica dell’incidente, sembra comunque che l’autista, forse a causa della foratura di un pneumatico che poi è scoppiato, abbia improvvisamente perso il controllo e dopo essersi ribaltato sia finito fuori strada. Difficili si sono rivelate le operazioni di recupero dei passeggeri, alcuni dei quali sono rimasti incastrati tra le lamiere del bus ribaltato su un fianco. A riferirlo il capo dei pompieri di Chetumal, Reynaldo Vargas.
 
I primi soccorsi ai turisti feriti...
I primi soccorsi ai turisti feriti nell'incidente
 
L’autostrada che corre lungo la penisola caraibica è stata chiusa al traffico per permettere il lavoro dei vigili del fuoco che hanno lottato contro il tempo per mettere in salvo i feriti. Alcuni sono stati caricati e accompagnati in ospedale dai veicoli guidati da privati che poco prima si erano fermati lungo l’autostrada bloccata. Purtroppo per 12 passeggeri non c’è stato nulla da fare. Due sarebbero le vittime più piccole di questo terribile incidente. Ascoltati dalla polizia, i superstiti (cinque le persone dimesse dopo le prime cure) hanno raccontato le fasi precedenti all’incidente stradale. Sono stati loro a riferire della probabile foratura della gomma. Il conducente è comunque fuggito ed è ora ricercato.
 
Il precedente. Solo il 14 aprile scorso sempre in Messico, un altro bus turistico si è schiantato contro un’autocisterna ed è stata una strage: 24 i morti nell’esplosione. Era accaduto sull’autostrada che percorre lo Stato messicano di Guerrero dalla città di Morelia a Michoacan. I turisti quel giorno stavano raggiungendo la spiaggia di Ixtapa-Zihuatanejo. I sopravvissuti riferirono di aver sentito un impatto sulla parte posteriore del bus «prima che l’esplosione avvolgesse ogni cosa nelle fiamme». Ieri una nuova strage, stavolta per raggiungere uno dei siti più importanti del Messico. Risalire all’identità delle vittime non è stato semplice cosi come rintracciare le loro famiglie, che avvisate nel cuore della notte dovranno ora riconoscere i loro cari: parenti e amici partiti per il viaggio che consideravano il sogno della loro vita. 

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon