Quotidiani locali

Cronaca italiana, le storie del 9 dicembre 2017

A Pavia l'astronauta di peluches inviato nella stratosfera dai ragazzi di un oratorio; a Trieste l'invenzione di un bastone per i non vedenti luminoso e parlante; a Suardi la comunità che dà un mestiere e un futuro ai ragazzi stranieri che arrivano in Italia soli partendo dall'Africa o dall'Est Europa. Le notizie di oggi dai giornali Finegil

Reggio Emilia. La madre che ha ucciso i figli rifiuta le cure
Antonella Barbieri, in rianimazione a Reggio Emilia dopo aver ucciso i figli e avere tentato il suicidio, rifiuta gli antidolorifici e l'operazione chirurgica per la profonda ferita al torace che si è inferta con un coltello. A causa delle sue condizioni è stato subito interrotto l'interrogatorio con il pubblico ministero ( Gazzetta di Mantova ; Gazzetta di Modena ; Gazzetta di Reggio )

Casa Palazzi, ecco l’esposto che inguaia il sindaco di Mantova
Mantova. Nell’arco di tre ore si consuma lo scambio di messaggi al centro dell’esposto che ha inguaiato il sindaco Mattia Palazzi. Dalle 6.40 alle 9.56 del 25 agosto scorso, su WhatsApp, ci sarebbe la prova – secondo la procura – della tentata concussione: nella conversazione con la vicepresidente di un'associazione culturale ci sarebbe anche un posto alla Tea promesso da un amministratore (Gazzetta di Mantova)

Famiglia avvelenata. Dalla religione al web, le ossessioni di Mattia Del Zotto
Udine. "Schivo e chiuso", "poco espansivo", "riservato e timido". Mattia Del Zotto, il ventisettenne di Nova Milanese accusato del triplice omicidio dei nonni paterni e della zia Patrizia, è stato descritto così dai parenti e dalla badante degli stessi nonni. Una personalità complessa, diventata sfuggente negli ultimi due anni, con un'esistenza all'improvviso stravolta dalla perdita del posto di lavoro da magazziniere e da un approccio distorto all'ebraismo. (Messaggero Veneto)

Blitz contro il prete cacciatore
Maranello. Gli animalisti attaccano ancora don Pierino Sacella, il parroco di Torre Maina. Il sacerdote è un cacciatore, non lo ha mai nascosto e già in passato è stato oggetto di proteste e minacce da parte di
gruppi animalisti. (Gazzetta di Modena)

La cascina che dà una speranza ai baby migranti soli
Viaggio nella comunità Il Mulino di Suardi che ospita ragazzi stranieri arrivati in Italia da clandestini, partendo soli o restando soli durante il viaggio dall’ Est Europa o dall’Africa verso un nuovo futuro. In dieci anni, sono stati ospitati un’ottantina di ragazzi fra 14 e 18 anni. (La Provincia Pavese)

Oratorio lancia sonda-pupazzo a 25mila metri
Gerenzago (Pavia). Astroteddy è l'astronauta di peluches inviato nella stratosfera con un pallone sonda gonfiato a elio da 11 bambini e ragazzi di Gerenzago. Il lancio è avvenuto domenica mattina dall'oratorio alle 9.55: Astroteddy ha superato quota 25mila metri ed è ricaduto a terra a 101 chilometri dal punto di lancio. "Volevamo tornare un po' bambini con un gioco da grandi - spiega Matteo Toffanin che con Roberta Bonetti ha avuto l'idea - Volevamo spedire una videocamera nella stratosfera per riprendere immagini e raccogliere dati. Per coinvolgere i bambini abbiamo deciso di spedire anche Astroteddy e don Luca Roveda dell'oratorio di Gerenzago ci ha sostenuti". Ci sono voluti due anni di studi, test, infinite difficoltà burocratiche. (La Provincia Pavese)

"Boicotta Ikea" Guerra svedese all’Electrolux
Susegana (Treviso). A rischio la soglia sopravvivenza dello stabilimento decisa nel 2014. I lavoratori sul web contro il colosso dei mobili: "Non compriamo prodotti del'Ikea". (La Tribuna di Treviso)

“Sand Nativity”, sculture di sabbia e solidarietà
Jesolo. Successo per le nove sculture fatte con la sabbia e artisti arrivati da tutto il mondo. Ad assisterli, gli studenti del liceo artistico di Venezia. Con le offerte raccolte, saranno sostenuti alcuni progetti solidali. (La Nuova Venezia)

L'invezione. Il bastone per i non vedenti è luminoso e parlante
Trieste. Luminoso e parlante. Queste le caratteristiche del nuovo e rivoluzionario bastone per non vedenti, il primo del genere in Italia, ideato e realizzato a Trieste. Al buio segnalerà a tutti la presenza della persona che lo porterà, in quanto dotato di un mini circuito inserito nella parte bassa del classico bastone bianco. In condizione di scarsa luminosità, emanerà una luce intermittente a 360 gradi. Il portatore

di handicap visivo non potrà non essere notato da chiunque di trovi nel raggio di un centinaio di metri. Il nuovo bastone potrà parlare, segnalando al portatore la presenza di semafori, di alcuni negozi, degli autobus. (Il Piccolo)

 

 

 

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon