Quotidiani locali

Cronaca italiana, le storie del 24 ottobre 2017

Il ragazzo escluso dall'attività sportiva perché non vaccinato; il racconto del padovano che ha combattuto a Raqqa; il successo dei maggiordomi rurali in provincia di Pavia: le storie di oggi dai giornali Finegil

Non è vaccinato, ragazzo escluso dall'attività sportiva
Cividale. Un pallanuotista che milita in una società sportiva è stato escluso dall'attività agonistica perché non risultava sottoposto ad alcun tipo di vaccinazione compreso l'antitetanica per scelta dei genitori. La decisione presa dal medico di medicina sportiva si rifà alla legge nazionale 292 del 1963 che impone la specifica profilassi per "i lavoratori a rischio e gli iscritti al Coni". Ora la famiglia del ragazzo avrà trenta giorni di tempo per fare ricorso dinanzi alla Commissione regionale costituita alla direzione centrale salute e protezione sociale di Trieste. (Il Messaggero Veneto)

Avvelenati dal tallio, i sospetti cadono su una zuppa di farro
Varmo. Negativi i primi risultati delle analisi sui campioni dei cibi presenti nella casa di Nova Milanese. Ma si attendono altri test (Il Messaggero Veneto)

Da Padova contro l'Is: "A Raqqa ho combattuto la violenza"
Ha abbandonato il fronte solo dopo la liberazione di Raqqa, in Siria. Ha festeggiato la vittoria insieme al suo trentesimo compleanno ed è passato da Bruxelles giusto in tempo per ritirare, il premio dedicato ai
giovani giornalisti d’Europa. Il racconto di Claudio Locatelli (Il Mattino di Padova)

Alluvione a Livorno, la App suonò 75 volte
In commissione il racconto del responsabile della protezione civile provinciale Angelo Mollo: «Il tecnico del Comune è stato lasciato solo a gestire l’emergenza alluvione quella notte». (Il Tirreno)

Incendio nella casa destinata ai profughi
Feltre. C’è il sospetto del dolo sull’incendio che domenica notte ha danneggiato la casa di via della Vittoria a Fener, attualmente disabitata, al centro delle trattative alcuni mesi fa per ospitarvi un gruppo di migranti. I carabinieri della compagnia di Feltre stanno indagando nella direzione di un gesto deliberato (Il Corriere delle Alpi)

Welcome, l'azienda toscana lancia la sfida ai big della telefonia
Pisa. Uno, due, tre. «Pronto, desidera? ». Sembra un sogno ma non lo è: al massimo dopo tre squilli un operatore di Welcome Italia risponde ai clienti . Siamo a Montacchiello, alle porte di Pisa,nel quartier generale della società di telecomunicazioni che dalla Toscana sta lanciando la sfida ai grandi della telefonia, Vodefone, Wind, Tim. La risposta in tre squilli nella società della famiglia Luisotti non sono uno slogan ma una filosofia d’impresa.Offerta unica che tra l’altro dà la possibilità anche di trasferire i propri server nella sede di Welcome Italia: un luogo inespugnabile e sicurissimo per i dati di clienti. (Il Tirreno)

Spesa, bollette, ricette: ci pensano i maggiordomi rurali
Varzi. "Siamo i maggiordomi rurali. Voi ci chiamate, noi risolviamo i problemi". Successo immediato, nei piccoli paesi della Val Staffora e della Val Versa, per il servizio offerto dalla coop di Roberto Antoniazzi, 40 anni di Varzi e Cristian Rossotti, 37 anni di Bagnaria, specialisti in piccoli servizi a domicilio. (La Provincia Pavese)

Christo e Venezia, 50 anni d’amore
Venezia. Dalle prime mostre fino alla “lecture” a Ca’ Foscari. Ottantadue anni di vita e 50 d’amore per Venezia. Christo, grande artista ambientale, si racconta dopo la “lecture” a Ca’ Foscari. E ricorda le mostre fatte e quelle sognate, ma mai realizzate, come l’installazione in Piazza San Marco. «Qui ho venduto le prime
opere, questa città resta nel mio cuore». (La Nuova Venezia)

Mestre, addio all'uomo dei palloncini di piazza Ferretto
Mestre. Matija Ferenčak, aveva 63 anni. Professore d'arte, scappato dall'ex Jugoslavia in guerra, si era inventato un poetico mestiere: far sorridere i bambini (La Nuova Venezia)

Donna morta di tumore: la parrocchia “adotta” i figli
Mestre. Dopo le offerte raccolte durante i funerali è stato aperto un conto corrente per i quattro ragazzi di Caterina Salin. "Soldi destinati ad aiutarli nei loro studi" (La Nuova Venezia)

Balotelli vince la causa, multe tutte annullate
Reggio Emilia. Mario Balotelli, il calciatore adesso in forza al Nizza, si è visto annullare per un difetto di notifica tutte le multe per eccesso di velocità prese nel tratto di Reggio dell’autostrada (Gazzetta di Reggio)

Sgomberata casa con 94 cani
Ferrara. Per oltre cinque ore si è proceduto allo

sgombero della casa occupata abusivamente da otto anni e riempita con un numero sempre crescente di cani: dagli 82 contati e microchippati a fine giugno, nel frattempo si è passati a 94. Urla e minaccia, l’inquilino abusivo, brandendo un manico di scopa. (La Nuova Ferrara)

 

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista