Menu

Europee 2014, trionfo del Pd. Renzi: "L'Italia più forte della paura". Grillo: "Paese di pensionati"

Matteo Renzi porta il Pd al miglior risultato di sempre in Europa. Beppe Grillo conquista meno voti che alle politiche. Forza Italia sotto il 17%. In Francia Le Pen primo partito. A Berlino l'Union di Angela Merkel tiene. Tsipras vola in Grecia. Il Ppe con la maggioranza relativa nel prossimo parlamento europeo. L' affluenza è stata del 58,7 per cento. Oltre alle Europee,

le Regionali in Piemonte e Abruzzo, in oltre 4000 comuni le amministrative Europee 2014, ecco chi sono i più votati

È Matteo Renzi, in Italia, il protagonista delle elezioni europee 2014. Il suo Pd  ottiene il 40,8% dei voti, diventando il primo partito dell’area socialdemocratica europea. Stacca nettamente l’M5S che perde in meno di un anno quasi 5 punti ( dal 25,5% al 21,2%) e mette all'angolo Forza Italia che passa dal 21,6% al 16,8%. Lega Nord, Ncd-Udc e Tsipras superano la soglia del 4% che permette di portare parlamentari a Strasburgo. Va male invece per Fratelli d'Italia (3,7%) e Scelta Europea (0,6%). Sono calati gli elettori: dal 75,2% (politiche 2008) al 57,22 %.

x

Il giorno dopo la storica vittoria il segretario del Pd Matteo Renzi parla di un'Italia che non si rassegna e non si spaventa di fronte alle minacce. "E' un Paese migliore di quello che pensiamo, più forte delle paure che l'attraversano e ora in grado di incidere in Europa". Beppe Grillo, in un videomessaggio, scherza fingendo di ingurgitare un maalox e offrendone uno a Casaleggio. "Siamo andati oltre la sconfitta" dice il leader del M5S . "Quest'Italia è formata da generazioni di pensionati che forse non hanno voglia di cambiare, di pensare un po' ai loro nipoti, ai loro figli, ma preferiscono stare così".

Soffia il vento dell'euroscetticismo su molti dei Paesi chiamati al voto. I dati più clamorosi  arrivano dalla Francia dove il Front National conquista il 25% e i socialisti al governo crollano e dalla Gran Bretagna dove il movimento antieuropeo dell'Ukip èin testa. In Grecia Alexis Tsipras, con il partito Syriza, è primo con il 26% delle preferenze. In Germania l'Union della cancelliera Angela Merkel tiene. In Spagna sia il Partido Popular che il PSOE arretrano.

Ecco, qui sotto, la cronaca multimediale di come è andata

Ore 14.20. Grillo ammette sconfitta. 'Vincono loro, ma è meraviglioso lo stesso", Beppe Grillo affida il suo commento si risultati elettorali in un video pubblicato sul sul blog. "Intanto io mi prendo un maalox, non si sa mai, Casaleggio, c'è il maalox anche per te, vieni qua", scherza

Renzi: "Il cambiamento deve arrivare in tempi ancora più veloci"

Renzi: ha vinto la speranza.
"Non è stato un referendum sul governo, né su di me, è un voto che esprime una speranza straordinaria». Matteo Renzi affronta la conferenza stampa a palazzo Chigi con fare sicuro ma senza trionfalismi. Si dice felice, commosso, emozionato. Chiama i giornalisti per nome di battesimo, ma mantiene un tono formale, limitando le battute. Chiede a voce alta i risultati defintivi del Pd alle Europee e davanti al numero dei record - 40,8 per cento - commenta: "L’Italia c’è, è più forte delle paure che l’attraversano ed è in grado di incidere in Europa. Nel derby fra rabbia e speranza ha vinto la speranza". Poi la stoccata a Grillo: "I voti della speranza hanno doppiato quelli della rabbia. Saremo all’altezza dei sogni più belli». Insiste sul concreto: "Non ci sono più alibi per non fare le riforme, la rottamazione può iniziare. Adesso è ora di cambiare l’Ue". Incalza sulle riforme e su Italicum. Ringrazia Ncd per l’appoggio, e sottolinea che "il risulta non cambia le valutazioni: il ballottaggio è centrale per garantire la vittoria, se ci fosse il proporzionale puro neanche un Pd al 40 non potrebbe governare. Sono fiducioso che si farà, e se anche l’M5S vorrà portare un contributo, sarà ascoltato: la legge elettorale è una grande riforma da scrivere insieme e ce la possiamo fare". Stesso discorso per la riforma del lavoro, che "va accelerata con l’approvazione del ddl delega". E sulla possibilità di andare subito a elezioni, risponde scherzando ai giornalisti: "Voi avete voglio di tornare alle elezioni perché vi divertite un sacco. Ma gli italiani vogliono vedere le cose fatte. Noi vogliamo rispettare le scadenza istituzionali per tornare alle elezioni".
 

12:42. Finita la conferenza stampa di Renzi a palazzo Chigi



Preferenze, record di Salvini e Fitto. Fra le donne, Bonafè.
Sono il leghista Matteo Salvini e l'azzurro Raffaele Fitto i candidati più votati alle elezioni europee: l'ex presidente della Puglia Fitto - nella circoscrizione Sud - ha incassato 275.299 voti, il segretario della Lega ne ha ottenuti 331.381. La donna più votata? La capolista del Pd al Centro Simona Bonafè con 246.336 voti, prima del suo partito. Alessandra Moretti, che guidava la lista al Nord Est, ha avuto 230mila preferenze. Giovanni Toti, che Forza Italia ha candidato nel Nord Ovest, ha ne invece ottenuto 148.291.

 


Pd prima delegazione in gruppo S&D
La delegazione Pd è la prima, per consistenza numerica, all'interno del gruppo dei socialdemocratici (S&D) al Parlamento europeo. È quanto si rileva dagli ultimi dati diffusi dal Pe a Bruxelles. La delegazione italiana conterà 31 membri contro i 27 della seconda, quella dell'Spd tedesca.

Un grazie di cuore al milione di italiani che hanno creduto in noi. Si riparte #senzapaura . Alle 15 conferenza stampa di commento del voto.

11:16. Elezioni Europee, i risultati definitivi in Italia (61592 sezioni su 61592). Votanti: 28908004 (58,7%)
Partito Democratico 11.172.861 (40,8)
Movimento 5 stelle 5.792.865 (21,2)
Forza Italia 4.605.331 (16,8)
Lega Nord 1.686.556 (6,2)
Nuovo Centrodestra - UDC 1.199.703 (4,4)
L'Altra Europa con Tsipras 1.103.203 (4,0)
Fratelli d'Italia 1.004.037 (3,7)
Verdi Europei - Green Italia 245.443 (0,9)
Scelta Civica 196.157 (0,7)
Italia dei Valori 179.693 (0,6)
SVP 137.448 (0,5)
Io Cambio - Maie 48.450 (0,2)

 

Effetto elezioni sulla Borsa, Milano a +2,5
Le Borse europee festeggiano i risultati delle elezioni per il Parlamento europeo. A metà mattina, a Piazza Affari il Ftse Mib sale del 2,53% e il Ftse All Share del 2,39%. Bene anche Francoforte con il Dax30 che guadagna lo 0,88%, leggermente più indietro Parigi, dove il Cac40 sale dello 0,31%. Guardando alle altre Piazze, Atene sale del 2,4%, Madrid dello 0,67%, Amsterdam dello 0,28%, quando Londra è chiusa per festività. In controtendenza, Lisbona (-0,21%), e Bruxelles (-0,05%), con la capitale belga oggetto di minacce terroristiche. Dopo l'attentato al centro di cultura ebraica, oggi è stato evacuato il Palazzo di Giustizia.

 

Santanché: Pd dovrebbe chiamarsi Democrazia Cristiana
«È esagerato dire che è finito un partito come Forza Italia, che comunque ha ancora il 16 e il 17%, con un perimetro di centrodestra che esiste, c’è, è vivo e vale quasi un terzo degli italiani. Renzi ha vinto in maniera conclamata e strabiliante, ma allora dovremmo anche dire che il Pd dovrebbe chiamarsi Democrazia cristiana». Così Daniela Santanchè, Forza Italia, questa mattina ad Agorà, su Rai Tre, ha commentato i risultati delle elezioni europee.

 


Grillo a Milano nella sede della Casaleggio Associati
Il leader del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo è arrivato a Milano alla sede della Casaleggio Associati dove dovrebbe registrare un messaggio web. Scendendo dalla macchina, Grillo si è limitato ad allargare le braccia e ai giornalisti che lo attendevano ha detto semplicemente «Siete perfetti» e non ha risposto alle loro domande.

Alle 11,30 conferenza stampa Renzi
Si terrà alle 11,30, nella sala stampa di palazzo Chigi, la conferenza stampa del presidente del Consiglio, Matteo Renzi, all'indomani delle elezioni Europee. Lo rende noto la Presidenza del Consiglio in un comunicato.

Grillo mima una pugnalata al cuore

combo
(Foto: a sinistra Matteo Renzi con la moglie Agnese Landini, a destra Beppe Grillo con la moglie Parvin Tadjk)

10:30. Risultati provvisori degli scrutini di 61565 sezioni su 61592 in Italia:
Partito Democratico 40,81
Movimento 5 stelle 21,16
Forza Italia 16,82
Lega Nord 6,16
Nuovo Centrodestra - UDC 4,38
L’Altra Europa con Tsipras 4,03
Fratelli d'Italia - ALLEA 3,66
Verdi Europei - Green Italy 0,89
Scelta Europea 0,71
Italia dei Valori 0,65
SVP 0,50
Io Cambio - Maie 0,17
 


Tsipras incontra presidente greco e chiede il voto
In Grecia il leader della sinistra radicale Syriza, Alexis Tsipras, sarà ricevuto alle 13 ora locale dal presidente greco, Karolos Papoulias, a cui chiederà di convocare elezioni anticipate. "Il rispetto per la democrazia richiede un verdetto popolare quanto prima", ha detto infatti nella serata di domenica, dopo "lo storico trionfo" alle elezioni europee. Il partito di Tsipras è stato il più votato in Grecia con il 26,5% dei voti contro il 22,7% dei conservatori di Nuova Democrazia, il partito del premier, Andonis Samaras. Al terzo posto si sono piazzati i neonazisti di Alba Dorata, con il 9,4% dei voti.

Brunetta: accordo Nazareno ha premiato Pd non noi
Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera dei deputati, intervenendo a Radio Anch’io, su Radio Uno ha detto: "Berlusconi è stato di un’enorme capacità responsabile, ha avuto senso di responsabilità con l’accordo del Nazareno. Ora l’accordo del Nazareno, che prevedeva l’Italicum, la legge elettorale e la riforma del Senato ha premiato a dismisura Renzi, non ha premiato noi ma non ha premiato neanche Alfano e quindi da questo punto di vista la direzione dovrà fare una riflessione molto seria. Perché se un accordo tra due partner premia solo uno e l’altro no, l’altro riceve solo costi, non benefici...", conclude Brunetta.

M5s: in un seggio a Palermo urna aperta in anticipo
Digos nella scuola Rinaldo D'Acquino a Palermo dopo che i rappresentanti di lista del Movimento 5 Stelle hanno chiamato la polizia sostenendo che il presidente del seggio 366 e gli scrutatori avrebbero aperto l'urna mezzora prima della chiusura dei seggi. «Il presidente - ha raccontato Pippo Fecarotta rappresentate di lista M5s - ha detto che era stato deciso di aprire l'urna per cercare di guadagnare tempo. Una grave illegittimità visto che poteva ancora arrivare qualche elettore che voleva votare ancora fino alle 23».

 

 

A Cesano Boscone Pd primo partito
A Cesano Boscone, cittadina del Milanese dove Silvio Berlusconi sconta la pena per la condanna nel caso Mediaset - il Pd è il primo partito, come da tradizione, anche alle Europee, mentre Forza Italia si ferma al terzo posto. Alle elezioni il partito di Renzi ha infatti ottenuto il 40,32% seguito dal Movimento 5 stelle (al 20,42%) mentre Forza Italia, con il 18,26%, è al terzo posto.

l

9:47. Risultati provvisori degli scrutini di 61554 sezioni su 61592 in Italia:
Partito Democratico 40,81
Movimento 5 stelle 21,16
Forza Italia 16,82
Lega Nord 6,16
Nuovo Centrodestra - UDC 4,38
L’altra Europa con tsipras 4,03
Fratelli d'Italia 3,66
Verdi Europei - Green Italy 0,89
Scelta Europea 0,71
Italia dei Valori 0,65
SVP 0,50
Io Cambio - Maie 0,17


d

9.20. Grillo lascia abitazione e mima pugnalata al cuore
Il leader del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo ha lasciato poco prima delle 9 la sua villa di Sant'Ilario (Genova). Grillo, a bordo di una Kia bianca guidata da un'autista, non ha parlato con i giornalisti, ma ha sorriso ed ha fatto il gesto di pugnalarsi al cuore.

 

 

Affluenza al 58,69%, giù rispetto al 2009
In base ai dati di tutti gli 8.057 Comuni, riferiti dal Viminale, l’affluenza alle urne per le Europee è stata del 58,69% degli aventi diritto, in calo rispetto al 66,43% del 2009.

Renzi lascia il Nazareno, sede del Pd, e va a palazzo Chigi
car

9:00. Risultati provvisori degli scrutini di 61531 sezioni su 61592 in Italia
Partito Democratico 40,81
Movimento 5 stelle 21,16
Forza Italia 16,82
Lega Nord 6,16
Nuovo Centrodestra - UDC 4,38
L’altra Europa con Tsipras 4,03
Fratelli d'Italia - ALLEA 3,66
Verdi Europei - Green Italy 0,89
Scelta Europea 0,71
Italia dei Valori 0,65
Svp 0,50
Io Cambio - Maiae 0,17

Renzi, conferenza stampa alle 12
Il presidente del consiglio Matteo Renzi - secondo quanto si apprende da fonti di governo - dovrebbe tenere una conferenza stampa dopo il voto delle europee e delle amministrative intorno alle 12 a palazzo Chigi.


vendolaVendola: Tsipras alternativa alle ombre nere
«Il risultato straordinario di Tsipras in Grecia rappresenta un’alternativa all’onda nera che si allunga sull’Europa». È quanto afferma il leader di Sel Nichi Vendola, parlando dal comitato di L’altra Europa per Tsipras a Roma.

Bonafé: Grillo sia coerente, si dimetta.

Risultati provvisori degli scrutini di 61408 sezioni su 61592 in Italia:
Partito Democratico 40,84
Movimento 5 stelle 21,15
Forza Italia 16,79
Lega Nord 6,18
Nuovo Centrodestra - UDC 4,37
L’Altra Europa con Tsipras 4,03
Fratelli d'Italia 3,66
Verdi- Green Italy 0,89
Scelta Europea 0,71
Italia dei Valori 0,65
SVP 0,50
Io Cambio - Maie 0,17

lepenLe Monde: in Francia minaccia sisma presidenziale
«Le parole non bastano più. Bisogna agire e presto perchè i due grandi partiti PS e UMP sono ormai minacciati da un sisma presidenziale». Così il quotidiano francese Le Monde commenta i risultati delle elezioni europee che in Francia hanno segnato la vittoria del Front National di Marine Le Pen. «A differenza del padre, Marine Le Pen vuole conquistare l'Eliseo», scrive il quotidiano.

Il flop dei sondaggi
Ancora un clamoroso flop per i sondaggi pre-elettorali. Alle ultime elezioni politiche il Movimento 5 Stelle (oltre il 25% dei voti) era stato del tutto sottovalutato. Questa volta invece a essere sottostimato è stato il Pd: i dati ufficiali delle Europee danno il partito di Renzi a oltre il 40 per cento, mentre la maggior parte dei sondaggi delle settimane scorse lo davano tra il 29 e il 32 per cento. Il M5S stavolta ha avuto una valutazione al contrario: dato alla vigilia a parimerito con il Pd, addirittura "a rischio vittoria", ora si ritrova a venti punti dai democratici.

La mappa dei risultati in Europa: clicca e consulta in risultati in tempo reale

7:21 Risultati provvisori degli scrutini di 61215 sezioni su 61592 in Italia:
Partito democratico: 40,87
Movimento 5 stelle 21,13
Forza Italia 16,78
Lega Nord 6,19
Nuovo Centrodestra-Udc 4,37
L’Aaltra Europa con Tsipras 4,03
Fratelli d'Italia 3,65
Verdi Europei-Green Italy 0,89
Scelta Europea 0,71
Italia dei Valori 0,65
SVP 0,50
Io Cambio  - Maie 0,17
Roma. La gioia al Nazareno, sede del Pd, per il successo "storico"del partito. Clicca e guarda la fotogalleria

x

M5s non commenta. Il Movimento 5 stelle dopo la sconfitta ancora non parla. Roberta Lombardi e Nicola Morra in conferenza stampa notturna sulle proiezioni delle Europee, dicono: "Grillo sta dormendo".

Salvini (Lega Nord): siamo felicissimi

7:00 Scrutinate il 99% delle sezioni italiane.
Con 61039 sezioni italiane scrutinate su 61592 (99%) e 269 sezioni Ue pervenute su 440 (61%), la lista Tsipras non è ancora sicura di avere superato il quorum del 4%. Il Pd ha il 40,89%, M5S 21,11%, Fi 16,76%, Lega 6,2%, Ncd 4,36%, Lista Tsipras 4,03%, Fdi 3,65%, Verdi 0,9%, Scelta europea 0,71%, Idv 0,65%, Svp 0,5%.

Intanto su twitter continua a imperversare l'hashtag #vinciamopoi, chiaramente una parodia del #vinciamonoi che ha accompagnato la campagna a cinque stelle. Ecco alcuni tweet:


Boschi: "Risultato storico per il Pd"

6:46 Europee: Pd guadagna 14,8% su 2009, Pdl era al 35,2%
Le europee 2014 disegnano un’Italia diversa rispetto a quella delle precedenti europee del 2009. Il Pd cresce del 14,8% e passa dal 26,1% al 40,9%. Nel 2009 il Pdl ottenne il 35,2% dei voti, l’Udc il 6,5%, La Destra il 2,2%. Oggi Fi, Ncd, Udc, Fdi insieme hanno il 24,7%. L’Idv crolla dall’8% del 2009 allo 0,65%. La lista Tsipras è al 4%, ma nel 2009 le due liste di Rifondazione e Sel ebbero complessivamente il 6,5% dei voti. La Lega scende dal 10,2% del 2009 al 6,2% odierno.

6:36 Europee: Pd supera gli 11 milioni di voti
Quando restano da scrutinare 959 sezioni italiane e 263 estere, il Pd ha superato l’asticella degli 11 milioni di voti. Al momento il Pd ha già ottenuto 11.007.620 voti, pari per ora al 40,96% dei voti.

Spostandoci in Francia, trionfa il Front National di Marine Le Pen che, forte del suo 25%, dice: "Ora nuove elezioni politiche". Ecco il video

Ore 1.56: i risultati al 25 delle sezioni scrutinate
Pd  43,4%
M5S 20,6%
Fi 15,2%
Lega 5,9%
Lista Tsipras 4,4%,
Ncd 4,0%
Fdi 3,3%
Verdi 0,9%
Svp 0,8%
Scelta europea 0,6%.

Ore 1.37 Quarta proiezione Swg per Sky TG24 sul 73% del campione
al Pd con 41%, andrebbero 31 seggi al Parlamento europeo
al Movimento 5 Stelle (22,1%) 17 seggi
a Forza Italia (16,4%) 13 seggi
alla Lega Nord (6%) 5 seggi
a Ncd-Udc (4,3%) 3 seggi
Tsipras con il 4%  3 seggi.
Nessun seggio invece per Fdi-An (al 3,4%, sotto la soglia del 4%), per i Verdi (0,9%), Scelta europea (0,7%), Idv (0,6%) e Io Cambio-Maie (0,1%) mentre a Svp, con lo 0,5%, andrebbe un seggio.

Ore 1.32 I risultati con 12643 sezioni scrutinate su 61592, il 20,5%
Pd  43,4%
M5S 20,83%
Fi 14,95%
Lega 5,78%
Lista Tsipras 4,4%,
Ncd 4,09%
Fdi 3,35%
Svp 0,94%
Verdi 0,9%
Scelta europea 0,65%.

Ore 1:24 Il 10 per cento delle sezioni è stato scrutinato: qui i risultati:
Pd 43,3%
M5s 21%
FI 14,9%
Lega Nord 5,8%
Lista Tsipras 4,5%
Ncd-udc  4,1%
Fratelli d'Italia 3,4%
Svp 0,9%
Verdi 0,9
Scelta europea: 0,7%
Idv 0,5%
Io cambio 0,2%

Ore 1.15: l'affluenza si attesta al 58,5%. Quando i dati non sono ancora definitivi l'affluenza alle urne si attesta intorno al 58,5.  Nel 2009 l'affluenza definitiva era  stata del 66,5%, e si era votato in due giorni. Il calo sarebbe di 8 punti percentuali circa. L'affluenza è stata più forte al centro nord (in Emilia Romagna si è sfiorato il 70%) rispetto al sud (in Sicilia ha votato poco più del 42%).

00.51 Sul blog ironia contro Grillo. Dal "Vinciamo noi", slogan della campagna elettorale di Beppe Grillo, al "vinciamo poi". Il blog di Beppe Grillo invaso da commenti di scherno per il risultato elettorale delle europee a cui si affiancano molti messaggi di sconforto che arrivano anche a chiedere una giornata di lutto nazionale per la "deludente prova" dei pentastellati. Su Twitter spopola l'hashtag #vinciamoPoi

Ore 00.48: Terza proiezione Ipr per la Rai (campione del 30%):
il Pd al 41,2%
M5S al 21,9%
Forza Italia al 16%

Seconda proiezione (00.10) SWG per Sky TG24 su dato nazionale
Pd 40,1% M5S 22,5% FI 16,6% Lega Nord 5,9% Tsipras 4,3% Ncd-Udc 4,1% Fdi-An 3,4% Verdi 0,9% Scelta europea  0,8% Idv 0,7% Svp 0,5% Io cambio - Maie 0,2% Copertura Campione: 50%

SWG

Ore 00.24 Gb, l'Ukin in testa: L'Ukip è in testa nelle elezioni europee nel Regno Unito con il 31,1%, secondo risultati preliminari diffusi dalla commissione elettorale citata da Euronews SWG

Ore 00:16: Secondo la seconda proiezione Ipr per la Rai
Pd al 41,4%
M5s al 22,4%
Forza Italia 15,7%
Lega Nord  6,1%
Tsipras 4,1%
Ndv-Udc 3,9%
Fratelli d'Italia 3,5%
Green Italia Verdi Europei 0,9%
Scelta Europea 0,8%
Idv 0,6%
Svp 0,4%
Io Cambio-Maie 0,2%

boschi

Ore 00.10. Boschi: risultato storico. Il ministro per le riforme, Maria Elena Boschi: "Se questi dati saranno confermati, sarebbe un risultato storico"

Ore 00.03:Proiezione Swg per Sky
1. Pd 36,8-38,8%
2. M5S 23,3-25,3%
3. Fi 15,6-17,6%
4. Lega Nord 5,3-6,3%
5. Ncd-Ucd 3,6-4,6%,
6. Tsipras 3,8-4,8%
7. Fratelli d'Italia-An 3,1-4,1%
8. Scelta Europea a 0,5-1,1%
9. Verdi 0,8-1,4%, Idv 0,4-1%,
10. Io Cambio-Maie 0,1-0,5%
11. Svp 0,4-0,8%

Proiezioni Rai:
1. Pd 40,2%
2. M5S 23,1%
3.Fi 16%

<Exit poll la 7 di Emg con copertura al 100%: il Pd al 34,5%

 

ex

e

Ore 00.10: Exit poll La7 di Emg
1. Pd con il 33%
2. M5S con il 26,5% 
3. FI con il 18%
4. Lega Nord al 6%,
5. L'altra Europa con Tsipras al 4,2% 
6. Ncd con 4%.
7. Verdi tra l'1 e l'1,5%
8. Scelta Civica all'1,3%.

Il commento di Debora Serracchiani, vicesegretario Pd: "Se il risultato è confermato è straordinario sia come partito in Ue sia come partito di governo".

serracchiani

ore 23: chiusura seggi

ore 22.37 Proiezioni Pe: Ppe primi sui socialisti. Il Partito popolare europeo avrebbe la maggioranza relativa nel prossimo Parlamento europeo con 211 seggi, davanti ai socialisti (S&D) con 193. Sono le prime proiezioni del Parlamento europeo, basate sugli exit poll. Terzi i liberaldemocratici dell'Alde con 74. I Verdi sarebbero la quarta forza del Parlamento europeo con 58 seggi, davanti alla Sinistra Unitaria del Gue (47) e ai conservatori dell'Ecr (39).   Il gruppo euroscettico Efd, nella sua composizione originaria con Ukip e Lega, avrebbe 33 deputati. 40 i 'non iscritti', dove vengono inseriti gli eletti del Front National, mentre sarebbero
56 gli europarlamentari dei cosiddetti 'altri partiti' (le formazioni non presenti nella precedente Eurocamera, come il Movimento 5 Stelle, i liberali cechi di Ano, gli euroscettici tedeschi di Afd ed i neonazisti dello Npd).

ore 22.13:  l'astensionismo non ha vinto. La quota dei votanti nei 28 paesi dell'Ue è stata, secondo la prima
stima dell'Europarlamento, del 43,1% rispetto al 43% delle elezioni del 2009. Per Bruxelles in Italia i votanti sono stati il 60% degli aventi diritto, uno dei valori più alti tra i 28.  Particolarmente elevati i livelli di affluenza di Belgio e Lussemburgo (90%) dove il voto è obbligatorio, ma più alti del previsto anche in Italia (60%), Grecia (57,4%) Irlanda (51,2%), Svezia (51%), Germania (47,9%), Spagna (44,7%). Nel Regno Unito il tasso è stato pari al 36%, mentre sono particolarmente bassi i livelli di voto nei paesi dell'Est europeo: in Slovacchia,  paese che fa parte dell'Eurozona, ha votato il 13% degli elettori, in Slovenia il 21%, in Polonia il 22,7%, in Ungheria il 29,2%.

ore 21.54 Alle 19 in Italia ha votato il 42,1%. Il ministero dell'Interno ha reso noto che l'affluenza in Italia alle 19 è stata del 42,1% Nel 2009, quando si votò in due giorni, l'affluenza alla stessa ora era stata del 52,9%.

ore 21.54 riunione di crisi in Eliseo. Il presidente della Repubblica francese Francois Hollande ha convocato per domattina alle 8.30 all'Eliseo una riunione di crisi con il premier Manuel Valls e alcuni ministri dopo il crollo dei socialisti alle elezioni europee e il trionfo del Front National di Le Pen

ore 21.34 proiezioni Ungheria: Fidesz vince. Si profila una vittoria del partito Fidesz di Viktor Orban in Ungheria, con il 52,4% dei consensi. Secondi, gli estremisti antisemiti di Jobbik con il 15% (che alle nazionali ha però superato il 20). In calo i socialisti all'11%

ore 20.50 affluenza 42% alle 19. Quando sono arrivati al Viminale i dati relativi alla metà dei comuni, l'affluenza alle ore 19 per le elezioni europee si attesta al 42%. Il dato è riferito a 4.051 Comuni su 8.057, il 50,82%

europee2

ore 20.48: Le Pen a Grillo e a forze euroscettiche: Unitevi a noi! "Unitevi a noi! Tutti coloro che sono per la libertà, l'indipendenza e contro l'Unione europea devono unirsi a noi", ha affermato Le Pen, a margine del suo intervento a Nanterre, nel quartier generale del Front National. "L'Unione europea deve restituire quello che ha rubato, con la debolezza, la viltà e il tradimento delle elite europee, deve restituire al popolo la sua sovranità e dobbiamo costruire un'altra Europa: l'Europa delle nazioni libere e sovrane, l'Europa delle cooperazioni liberamente scelte. Ciò che è stato espresso oggi è un rifiuto massiccio dell'Ue".

ore 20.38: Le Pen: Hollande sciolga l'assemblea nazionale. Marine Le Pen lancia un appello solenne al presidente Francois Hollande affinchè proceda allo scioglimento dell'Assemblea nazionale dopo lo storico risultato del Front National nelle elezioni europee. L'attuale sistema "non è più rappresentativo, non si può ignorare chi ottiene il 25% dei voti", ha detto Le Pen.

ore 20.23 exit poll Danimarca, eurosettici primi. Boom degli euroscettici in Danimarca: secondo gli exit poll l'estrema destra del Danish People Party sarebbe primo partito con il 23,1% (+3 deputati rispetto al 2009 quando presero il 15%), secondi i socialisti con il 20,5%, terzi i liberali con il 17,2%.

ore 20.02 exit Poll Francia, Le Pen è primo partito. l Front National di Marine Le Pen è in testa con il 25%, l'UMP è al 20,3%, il Partito socialista al 14,7%, secondo i primi exit poll in Francia dell'istituto di sondaggi CSA.  Con il 14,10%, il Partito socialista raccoglierebbe il peggior risultato elettorale della sua storia. Il premier Manuel Valls prevede un intervento pubblico in serata. La notizia è stata salutata con un'splosione di gioia nella sede del Front National a Nanterre, alle porte di Parigi: i fedelissimi di Marine Le Pen hanno brindato con lo champagne e intonato la Marsigliese.  La ministra dell'Ecologia francese, Segolene Royal: "uno shock a livello mondiale. I cittadini del mondo e i cittadini europei vedranno che in Francia un elettore su 4 ha votato per un partito violentemente antieuropeo".

ore 19.33 exit poll Slovenia, in testa centrodestra al 24,6%. In Slovenia, stando agli exit poll, è in testa il Partito democratico sloveno (Sds, centrodestra) con il 24,6% e tre degli otto eurodeputati spettanti al Paese, seguito da Lista Nova Slovenija (Sls, centrodestra) al 15,2% e due seggi. Al terzo posto è data la lista Verjamem (centrosinistra) con il 10,6% e un deputato, al quarto Desus (centrosinistra) al 9,1% e un seggio, seguito dal partito socialdemocratico (centrosinistra) con il 7,9% e un seggio

ore 18:50 Germania, Gabriel: "Aumento SPD ha il nome di Schulz" "Oggi abbiamo ottenuto il più grande aumento che l'Spd abbia mai avuto in una elezione in Germania. Il risultato ha un nome, e si chiama Martin Schulz". Lo ha detto Sigmar Gabriel a Berlino, nella sede dell'SPD, dove insieme a Martin Schulz si esulta per il risultato. "Siamo fieri che tu sia dei nostri", ha aggiunto Gabriel.

ore 18:42 Europee: Belgio, ex re Alberto e Paola votano dopo 20 anni L'ex re dei belgi, Alberto II, e
la moglie Paola di Liegi, sono tornati al voto per la prima volta dopo 20 anni. Alberto ha abdicato lo scorso anno. I regnanti in Belgio non hanno diritto di voto

ore 18:40 Europee: prime proiezioni Germania, Cdu 36,1 e Spd 27,5% Secondo le prime proiezioni in Germania divulgate dalla ZDF, alle europee, la Cdu ottiene il 36,1% (-1,8 rispetto al 2009), Spd il 27,5% (+6,7) i Verdi il 10,6% (-1,5), la Linke il 7,6% (+0,1) e AFD il 6,5 (prima volta).

ore 18:20 Europee: exit-poll Germania, un seggio a neonazisti I nazionalisti di estrema destra del NPD tedesca otterrebbero un seggio nell'europarlamento, stando ai primi exit-poll pubblicati in Germania. Lo riferiscono alla televisione pubblica ZDF, che non ha ancora divulgato la percentuale raggiunta dal piccolo partito

ore 18:15 Europee: exit poll Germania, Merkel prima, bene antieuro Si conferma il primo partito, in Germania, la Cdu di Angela Merkel che ha ottenuto, stando agli exit poll, il 36%, l'SPD segue con il 27,5%. Grande affermazione per il partito antieuro Alternaive Fuer Deutschland con il 6,5%. I Verdi hanno il 10,5%. La Linke avrebbe il 7,5%. I Liberali, usciti dal parlamento nazionale, avrebbero ottenuto il 3%.

ore 18:10  Europee: exit poll Grecia, Tsipras in testa col 26-30% l partito di sinistra radicale Syriza di Tsipras è primo agli exit poll in Grecia con il 26-30% delle preferenze

ore 18 Europee: Austria; leader ultradestra, straordinario successo Uno "straordinario successo": il leader del partito di destra austriaco Fpoe, Heinz-Christian Strache, gioisce per il risultato ottenuto alle europee, che stando alle proiezioni in corso avrebbe superato il 20%. "Da dieci anni vinciamo una elezione dopo l'altra e oggi siamo sopra il 20%. Un risultato che i nostri avversari non potranno certo ridimensionare", ha detto.


ore 17:50 Europee: per Berlusconi giornata ad Arcore con i figli Silvio Berlusconi, a quanto si apprende, ha trascorso la giornata di oggi ad Arcore pranzando con i figli, fra cui Marina. Ieri - dopo una passeggiata nel centro di Milano - il leader di Forza Italia aveva raccontato che avrebbe passato la giornata elettorale di oggi "sperando e pregando". A causa della sentenza Mediaset che gli ha tolto il diritto di elettorato attivo e passivo - non ha votato. Un fatto che, ha confessato, gli "pesa molto".
ore 17:30 Europee: Francia, partecipazione alle 17.00 supera il 35% La partecipazione alle elezioni
europee in Francia alle 17.00 è stato del 35,07%, quasi due punti percentuali in più rispetto allo scrutinio del 2009, quando era stato 33,18%. Lo riferisce il ministero dell'Interno.


ore 17:20 Europee: proiezioni Austria, boom degli euroscettici Prime proiezioni del voto per le europee in Austria:i popolari Oevp restano al primo posto con il 27,8% (-2,2%), i socialdemocratici Spoe stabili al 23,7%, mentre il grande vincitore sarebbe il partito di destra euroscettico Fpoe, terzo con il 19,9% (+7,2%). I seggi hanno chiuso alle 17 e le proiezioni sono sul 18% delle schede, secondo l'agenzia Apa.
Mi ha scritto una persona che dopo anni riprenderà un volo per andare a votare. È bello tornare a crederci insieme! #iovoto #EP2014

— maria elena boschi (@mariaelenabosch) 25 Maggio 2014

ore 17:00 Europee: lunghe code e caos nei Municipi, polemiche a Roma A poco più di nove ore dall'apertura delle urne per le elezioni europee, a Roma scoppia polemica su caos e code negli uffici anagrafici di alcuni Municipi, presi d'assalto dai residenti che hanno bisogno di una nuova tessera. Il sindaco Ignazio Marino ha anche chiamato il ministro dell'Interno per chiedere la possibilità di inserire un timbro al di fuori degli spazi per chi avesse esaurito le caselle nella propria tessera. "Una possibilità - spiega lo stesso primo cittadino - che il Ministero ha escluso per la eventualità di ricorsi".

ore 16:50 Europee, ferisce passanti: arrestato forse sotto effetto droga Ha agito probabilmente sotto l'effetto della cocaina il ragazzo di 24 anni arrestato oggi vicino Roma dopo aver ferito alcuni passanti con una mazza da baseball, ferendone uno gravemente alla testa. Durante la perquisizione nella sua abitazione, i Carabinieri hanno rivenuto, oltre ad alcune dosi di marijuana, anche documenti contro forze di polizia e politici.

ore 16.45 Marina Berlusconi ha votato a Milano Marina Berlusconi - presidente Fininvest e primogenita del leader di Forza Italia - ha votato nell'istituto scolastico di via della Spiga, nel quadrilatero della moda a Milano.
La presidente della Mondadori è arrivata intorno alle 13 al seggio accompagnata dal marito, Maurizio Vanadia.

 

ore 16:40 Noale (Venezia). Crocifisso in aula, si rifiuta di votare Un uomo si è rifiutato di votare perchè nell'aula di una scuola media di Noale era presente un crocefisso. Ne è nato un diverbio con il presidente di seggio e sono dovuti intervenire i carabinieri. Ristabilita la calma, per i pochi minuti del voto da parte dell'uomo che si definiva ateo e per questo riteneva inopportuna la presenza del crocifisso, si è provveduto a coprire, con discrezione, l'immagine sacra per poi renderla nuovamente visibile.

ore 16:20 Grillo, pronostici? Intanto prepariamo i Maalox Beppe Grillo non si è sbilanciato sui pronostici elettorali con i giornalisti al suo arrivo al seggio preferendo fare una battuta: "intanto prepariamo i malox o per noi o per gli altri". "Vediamo un po' per chi è - ha aggiunto sorridente - il movimento politico invece di tirare monetine tirerà malox. Vediamo se ce li tiriamo da soli o no".

ore 16:00 Europee, affluenza al 16,7%,per Comunali al 22,3 E' stata del 16,7% l'affluenza alle urne per le elezioni europee registrata in Italia fino alle ore 12 di oggi. Nelle europee del 2009 - quando si votò in due giorni, il sabato pomeriggio, dalle 15 alle 22 e la domenica - l'affluenza alla prima rilevazione (le 22 di sabato 6 giugno) era stata del 17,8%, alle ore 12 di domenica 7 giugno del 30,7%. Oggi vi è dunque una flessione di circa 1 punto percentuale. Tra i capoluoghi di regione, la città in cui si è votato di più per le europee è stata Bologna, con il 22,4% degli aventi diritto alle urne, quella con meno elettori al voto è stata Palermo, con soli 10,6% di elettori ai seggi. La regione in cui si è votato di più è stata l'Emilia Romagna con il 23,6% degli aventi diritto che sono andati alle urne, quella dove si è votato di meno la Sicilia con il 9,3%. Nettamente più alta l'affluenza per le comunali che è stata del 22,3% (il dato non comprende Sicilia e Friuli Venezia Giulia). Per le comunali in Sicilia è andato a votare il 18,7%; a Caltanissetta, unico capoluogo al voto, l'affluenza è stata del 17,4%. Per le comunali in Friuli ha votato il 21,1. Affluenza del 19,7% per le Regionali in Piemonte e del 15,9% per le Regionali in Abruzzo.

ore 15:15 Europee: Italia, alle ore 12 ha votato il 16,7% E' stata del 16,7% l'affluenza alle urne per le elezioni europee registrata in Italia fino alle ore 12 di oggi. Lo ha reso noto il ministero dell'Interno. Nelle europee del 2009 - quando si votò in due giorni - l'affluenza alla prima rilevazione (le 22 di sabato 6 giugno) stata del 17,8%, alle ore 12 di domenica 7 giugno del 30,7%.

ore 15:00 Viminale: "Affluenza ufficiale alle 12" pari al 16,7%" l'affluenza ufficiale alle urne registrata dal ministero dell'Interno per le elezioni europee, che quest'anno si svolgeranno in una sola giornata, dalle 7 alle 23. Il dato del Viminale è riferito a tutti gli 8.057 Comuni

ore 14:30 Regionali: Abruzzo; alle ore 12 ha votato il 15,9% E' stata del 15,9% l'affluenza alle urne per le elezioni regionali in Abruzzo fino alle ore 12 di oggi. All'Aquila ha votato il 12,9% degli elettori. Lo ha reso noto la Regione sul proprio sito. Per le elezioni europee alle ore 12 di oggi ha votato in Abruzzo il 16,6% degli elettori

ore 14:25 Regionali: Piemonte; alle ore 12 ha votato il 19,7% E' stata del 19,7% l'affluenza alle urne per le elezioni regionali in Piemonte fino alle ore 12 di oggi. A Torino, sempre per le regionali, ha votato il 16,5%. Lo ha reso noto il ministero dell'Interno. Per le elezioni europee alle ore 12 di oggi ha votato in Piemonte il 19,9% degli elettori

ore 14:05 Comunali: affluenza ore 12, si profila poco sotto il 22%  Quando sono noti i dati relativi a circa il 25% dei comuni sul totale di 3.918 (sono esclusi i comuni di Friuli Venezia Giulia e Sicilia), l'affluenza alle urne per le elezioni comunali, rilevata alle ore 12 di oggi, va attestandosi poco sotto il 22%. Nelle precedenti omologhe si votò in due giorni.

 

ore 13:40 'A morte i politici', ferisce passanti con mazza, uno grave "Ce l'ho a morte con i politici" urlando questa frase in strada, un uomo ha ferito alla testa alcuni passanti colpendoli con una mazza da baseball vicino a Roma. Tra i feriti, tre o quattro persone, uno è in gravi condizioni. L'episodio è accaduto questa mattina a Torvajanica, sul litorale laziale. L'uomo è stato fermato dai carabinieri della locale stazione.  

ore 13:35 Europee: Delrio, spero oggi sia bella festa partecipazione "Credo che gli italiani capiscano che la democrazia va esercitata, non va delegata e quindi spero che oggi sia una bella festa di partecipazione, ci sono tante amministrazioni locali da rinnovare, quindi auspichiamo che sia un momento in cui cresce la democrazia nel paese, con la partecipazione necessaria dei cittadini". Lo ha detto il Sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei Ministri, Graziano Delrio questa mattina dopo aver votato nel seggio di Canali a Reggio Emilia.

 

Europee, Berlusconi: ''Non votare mi pesa''

ore 13:30 Europee: fotografa scheda a Montesilvano, denunciato Un elettore di Montesilvano (Pescara) è finito nei guai per aver fotografato la scheda elettorale mentre era in cabina. Se n'è accorto il presidente di seggio, nella scuola Ignazio Silone di via San Gottardo, che ha avvertito la polizia. Il telefono sarebbe stato sequestrato, la scheda annullata e l'elettore rischia una condanna da tre a sei mesi e fino a mille euro di multa.

M5s, l'elettore si filma in cabina e pubblica il video su Facebook

ore 13:22 Europee: 5535 comuni su 8057, affluenza del 16,29% E' salita al 16,29% affluenza alle urne degli italiani per il rinnovo del Parlamento Europeo. Il dato, come si ricava dal sito del ministero dell'Interno, riguarda 5535 Comuni su 8057.

ore 13:03 Europee: a Roma alle ore 12 ha votato il 12,99% Alle elezioni europee alle ore 12 l'affluenza alle urne a Roma è stata del 12,99%.

ore 12:34 Europee: Grillo arrivato a Genova per votare Beppe Grillo è arrivato alla sua casa a Sant'Ilario a Genova, proveniente dalla Toscana, per poi recarsi al seggio per il voto. Non ha rilasciato dichiarazioni. Un suo collaboratore ha detto soltanto ai cronisti "votiamo dopo".

ore 11:22 Europee: Matteo Renzi ha votato a Firenze Il premier Matteo Renzi, poco dopo le 11, ha votato presso un seggio elettorale di Firenze

ore 11:13 Europee: Napolitano vota al seggio in via Panisperna Il Capo dello Stato Giorgio Napolitano ha votato, alle 11 circa, presso il seggio allestito in via Panisperna a Roma. Prima di andare via, Napolitano, accompagnato dalla consorte Clio, ha salutato i componenti del seggio elettorale

TrovaRistorante

a Venezia Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro