Isabella Bigontina-Sperti

civile

Cortina d'Ampezzo (BL) , 1862

Il diario di Isabella Bigontina Sperti, all'Archivio Diaristico Nazionale di Pieve Santo Stefano dal 1995, abbraccia il periodo che va dal gennaio al settembre del 1918. Dopo la disfatta di Caporetto, Belluno e i dintorni vengono occupati dalle truppe austro-ungariche e la casa di campagna della famiglia dove Isabella vive da sola diviene luogo di transito dei soldati e di permanenza dei comandi invasori. La padrona di casa parla correttamente il tedesco ed è intraprendente, qualità che la fanno diventare un punto di riferimento per l'interà comunità alle prese con le ristrettezze della guerra e con i soprusi dell'esercito occupante.  

Racconta cibo, fame, nemici, famiglia, amicizia tra nemici, odio

Eventi e luoghi