Domenico Bodon

militare, 124° fanteria, brigata Chieti, soldato

Battaglia (PD) , 1881 / 1968

Le pericolose marce per avvicinarsi alla prima linea, la vita in trincea, il costante pericolo della morte, sono gli elementi principali del diario di Domenico Bodon, che pur coprendo pochi mesi di guerra, dal novembre dal 1915 al febbraio del 1916, offre uno spaccato reale della vita dei fanti durante il primo conflitto mondiale. Nel 2015 il diario è stato inviato all'Archivio diaristico nazionale e al Gruppo Editoriale l'Espresso, per costituire il fondo "L'Espresso, I diari raccontano" partecipare al progetto “La Grande Guerra, i diari raccontano”.

Racconta vita in trincea, paura, battesimo del fuoco, stanchezza, cibo, marce, bombardamenti, amicizia, morti, famiglia, sete, freddo, orrori, Natale, religione, pidocchi

Eventi e luoghi